background preloader

GLI INCIDENTI NUCLEARI

Facebook Twitter

LEGGI CON ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO....... Cos’è la radioattività? A) Introduzione Si definisce radioattività la proprietà che hanno gli atomi di alcuni elementi di emettere spontaneamente radiazioni ionizzanti. La radioattività non é stata inventata dall'uomo, anzi, al contrario, l'uomo é esposto alla radioattività fin dal momento della sua apparizione sulla Terra. Solo recentemente (circa 100 anni fa), con i lavori dello scienziato francese Henry Becquerel, l'uomo ha scoperto l'esistenza della radioattività. Fin dalla formazione della Terra, circa cinque miliardi di anni fa, la materia era formata da atomi stabili non radioattivi e atomi instabili radioattivi. Tuttavia, esistono ancora oggi in natura alcuni isotopi radioattivi, e non é cessato l'apporto esterno di radioattività prodotto dal bombardamento di raggi cosmici a cui siamo tuttora sottoposti.

B) Atomi Negli atomi, il numero di protoni (carichi positivamente) é uguale al numero di elettroni (carichi negativamente), così che l'atomo é elettricamente neutro. C) Isotopi. Title. Leggi ora il seguente articolo. Si ha fis­sio­ne nu­clea­re quan­do un nu­cleo pe­san­te si scin­de in due nu­clei più pic­co­li di mas­sa con­fron­ta­bi­le. Que­sta tra­sfor­ma­zio­ne può av­ve­ni­re spon­ta­nea­men­te, op­pu­re può es­se­re sti­mo­la­ta bom­bar­dan­do con neu­tro­ni un nu­cleo pe­san­te, che in tal ca­so si di­ce fis­si­le. Ne so­no esem­pi l’u­ra­nio-235 e il plu­to­nio-239. Quan­do un neu­tro­ne col­pi­sce un nu­cleo di ura­nio-235, que­sto si scin­de in due nu­clei li­be­ran­do cir­ca 0,2 GeV (1 GeV = 109 eV) di ener­gia e 2 o 3 neu­tro­ni. L’e­ner­gia emes­sa da 1 g di ura­nio-235 (che con­tie­ne 2,6 · 1021 nu­clei) cor­ri­spon­de quin­di a cir­ca 8 · 107 kJ (1 eV = 1,6 · 10‒19 J); per ot­te­ne­re la stes­sa ener­gia bru­cian­do me­ta­no ne ser­vi­reb­be­ro cir­ca 1500 kg!

I neu­tro­ni emes­si al­l’in­ter­no del­la mas­sa del­l’u­ra­nio-235 pos­so­no ur­ta­re al­tri nu­clei e pro­vo­car­ne la fis­sio­ne con li­be­ra­zio­ne di al­tra ener­gia e al­tri neu­tro­ni (▶figura 2.20). Moderatore. Reattore nucleare: guarda il suo funzionamento. LEGGI....... Title. Centrale elettronucleare. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. La celebre centrale di Three Mile Island, oggetto di un grave incidente nel 1979. L'unità danneggiata, è chiusa da allora in seguito alle operazioni di 'defueling'.[1] Con centrale elettronucleare (comunemente centrale nucleare o centrale atomica, anche detta centrale termonucleare o raramente centrale nucleotermoelettrica - termine che per altro meglio ne riassume il funzionamento), si intende generalmente una centrale elettrica che, attraverso l'uso di uno o più reattori nucleari, sfrutta il calore prodotto da una reazione di fissione nucleare a catena auto-alimentata e controllata per generare vapore a temperatura e pressione elevate, col fine di azionare turbine accoppiate ad alternatori, e produrre così - infine - elettricità.

Storia[modifica | modifica wikitesto] Origini[modifica | modifica wikitesto] Primi anni[modifica | modifica wikitesto] Il discorso pronunciato da Strauss nel 1954 contribuì ad alimentare il dibattito pubblico. INCIDENTE NUCLEARE DI CHERNOBYL. Title. INCIDENTE NUCLEARE DI FUKUSHIMA. LEGGI L'ARTICOLO SULL'INCIDENTE DI FUKUSHIMA. L’11 marzo 2011, il nord-est del Giappone è stato colpito da un violentissimo terremoto di magnitudo 8,9 con epicentro sul fondo marino del Pacifico a circa 500 kilometri da Tokyo. Il terremoto è stato causato da un forte sollevamento di una parte del fondale. Si è spostata di conseguenza tutta la massa d’acqua sovrastante, creando uno tsunami, ossia un maremoto, con onde alte circa 10 metri che sono penetrate fino a 10 kilometri nell'entroterra. Le vittime, secondo una prima stima, ammontano a circa 30000. A questa tragica conseguenza se ne è aggiunta un’altra: nella prefettura di Fukushima, il terremoto e il maremoto hanno danneggiato gravemente quattro dei sei reattori della centrale nucleare.

La centrale di Fukushima dopo l'incidente. I sistemi di sicurezza si sono rivelati a questo punto insufficienti. Il reattore nucleare n. 3 di Fukushima dopo l’incidente. Successive indagini hanno appurato gravi mancanze nel controllo e nella manutenzione di tali sistemi. Un viaggio tra le radiazioni........SOPRATTUTTO PER RIFLETTERE. Le miniere di uranio in Repubblica Ceca. Screenshot tratti dal video reportage "The most radioactive places on Earth" pubblicato sul canale di Youtube "Veritasium" (a cura di Elis Viettone) Contrariamente a quanto si crede, il forno a microonde non emette radiazioni ionizzanti Nemmeno il telefono cellulare emette radiazioni ionizzanti Una dose di radiazioni ionizzanti sono naturalmente emesse dalla Terra, così come anche le banane, a causa del potassio che contengono, emettono minime dosi di radiazioni.

L'unità di misura è il Sievert Davanti al reattore nucleare n. 4 di Chernobyl si è esposti a 5 microsieverts (50) banane. Gli strati di terreno più superficiali e quindi più radioattivi sono stati asportati e seppelliti altrove. I sotteranei dell'ospedale di Pripyat, dove furono portati i vigili del fuoco che combatterono le fiamme di Chernobyl. Alcuni nogozi e zone di Fukushima oggi appaiono ancora così.