background preloader

Metodi

Facebook Twitter

CORSI DI FORMAZIONE ADI – triennio 2016-2019 – ADi. La formazione ADI e il Piano Nazionale Formazione.

CORSI DI FORMAZIONE ADI – triennio 2016-2019 – ADi

Lucien X. Storytelling step by step – PNSD Sardegna (#PNSDsar) – Formazione Animatori Digitali. Digital storytelling. APPRENDIMENTO BASATO SUL PROGETTO (Project Based Learning): la nuova frontiera dell'insegnamento. Cos’è il project based learning?

APPRENDIMENTO BASATO SUL PROGETTO (Project Based Learning): la nuova frontiera dell'insegnamento

Il PBL è un nuovo approccio all’insegnamento che pone maggiormente l’accento sull’apprendimento da esperienze complesse, orientate verso il raggiungimento di uno scopo o di un obiettivo specifico, al contrario dell’approccio accademico tradizionale che promuove la memorizzazione meccanica di molteplici nozioni alienate dai loro usi concreti nel mondo reale.

L’obiettivo che si pone il PBL è quello di fornire alle giovani generazioni gli strumenti mentali necessari per far fronte alla complessa e mutevole natura dell’economia basata sull’informazione che dovranno prepararsi ad affrontare. Perché la Scuola e l’Insegnamento Devono Essere Completamente Trasformati. PBL ppt concetti base. EAS. Didattica per problemi e progetti: un approccio vincente con le tecnologie - Scuola e Tecnologia. LA FLIPPED CLASSROOM E GLI ALTRI USI DEL VIDEO NELLA DIDATTICA. Atti del Convegno residenziale ADi: Il fascino indiscreto dell'innovazione - Lecce agosto 2012 - Relazione S. Faggioli. Atti del Convegno residenziale ADi: Il fascino indiscreto dell'innovazione - Lecce agosto 2012 - Relazione S. Faggioli. Weebly - Create a free website and a free blog.

Risorse educative aperte e sperimentazione didattica. Le proposte del ... Risorse didattiche schede esercizi giochi problemi per la scuola. Idee per una didattica multimediale. Learningobject-x-learningobject - Home. Educare alle competenze digitali: costruire esperienze d’apprendimento in Edmodo – BRICKS. Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri – Vittorio Emanuele III”, Andriasandra.troia@istruzione.it, www.cittadinanzadigitale.eu scarica la versione PDF del lavoro.

Educare alle competenze digitali: costruire esperienze d’apprendimento in Edmodo – BRICKS

Loro Imparano Meglio. Archiviare 1.

Loro Imparano Meglio

Google Drive (software libero) – creare, archiviare, condividere documenti di diverso genere (word, excel, presentazioni, immagini ecc.) direttamente online, senza la necessità di spostarli con una chiavetta USB 2. Dropbox (software libero) – archiviare e condividere documenti online; pubblicare online ogni tipo di file, per esempio, gli ebooks Didapages (guida in italiano) Presentare. Didattica e Formazione con ExElearing. Questo post è un libero adattamento di uno analogo, di cui il LINK Il formato denominato EPUB è stato ampiamente adottato come formato per i libri digitali (eBook).

Didattica e Formazione con ExElearing

Le nuove specifiche EPUB3 aumentano in modo significativo le capacità di questo formato, per meglio supportare un’ampia gamma di esigenze di pubblicazione, compresi quindi layout ( impaginazione) complessi, arricchiti di media, interattività, e caratteristiche tipografiche globali. L’aspettativa è che EPUB3 sarà utilizzato per una vasta gamma di contenuti, tra cui libri, riviste e pubblicazioni didattiche, professionali e scientifiche. 1 Creare Ebooks Epub Con Exelearning - Lessons. Pedagogia, epistemologia e didattica dell'errore. Flipped Classroom. PowToon - Brings Awesomeness to Your Presentations. Il metodo Bardi – ImparaDigitale. Testi di riferimento A breve sarà pubblicata tutta la sperimentazione circa la “scuola scomposta” Argomenti introduttivi Il contesto Perchè una didattica per competenze.

Il metodo Bardi – ImparaDigitale

PMLKE eBook sperimentazione vdef. Classe Capovolta - FC e EAS - Apps. Skip to main content Make the most out of any wiki by using our free sister product, Blendspace by TES, to create interactive lessons and presentations!

Classe Capovolta - FC e EAS - Apps

Guest. Risorse didattiche aperte. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Risorse didattiche aperte

Versione in italiano del logo mondiale Risorse Didattiche Aperte Il termine "Open Educational Resources" è stato adottato la prima volta al forum UNESCO del 2002 sull'Impatto dei Contenuti Didattici Aperti per l'Istruzione Superiore nei Paesi in Via di Sviluppo, finanziato dalla William and Flora Hewlett Foundation. Le risorse didattiche aperte includono: contenuti didattici: corsi completi, moduli, unità didattiche, collezioni e pubblicazioni.strumenti: software per la creazione, la distribuzione, l'utilizzo e il miglioramento di contenuti didattici aperti, inclusi ricerca e organizzazione di contenuti, sistemi per la gestione dei contenuti e dell'apprendimento, strumenti per lo sviluppo di contenuti e comunità di apprendimento online.risorse per l'operatività: licenze per la proprietà intellettuale per la promozione dell'editoria aperta di materiali, principi di progettazione e localizzazione dei contenuti.

Contenuti digitali, i migliori casi italiani. “Le lavagne interattive o i tablet sono inutili se riproducono il modello dei libri cartacei”.

Contenuti digitali, i migliori casi italiani

Come sottolinea Agostino Quadrino, Direttore editoriale di Garamond, gli strumenti tecnologici da soli non bastano, bisogna produrre contenuti didattici digitali perché la scuola diventi davvero digitale. Il caso dell’editrice romana Garamond è paradigmatico. Fondata nel 1989, dopo una parentesi da partecipata di RCS, dal 2003 al 2007, la casa editrice ha rivisto le sue strategie passando dalla produzione di libri di testo alla creazione di un marketplace di contenuti digitali. “Abbiamo radicalmente rivoluzionato il ruolo dell’editore. Nel 2007 abbiamo sentito la necessità di superare la logica univoca del libro di testo, che in Italia impegna economicamente le famiglie per circa 800 milioni di euro, e abbiamo cominciato a produrre allegati, strumenti integrativi di tipi digitale, come CD, DVD, siti web – spiega Quadrino –.

Google. EAS e didattica. Apprendere con le tecnologie: Inquiry-based learning. Tra le diverse Learning Strategies (uso questa espressione inglese perchè la traduzione letterale in italiano mi pare funzioni poco) che ci consentono un uso “ricco” delle tecnologie c’è sicuramente l’Inquiry-based learning.

Apprendere con le tecnologie: Inquiry-based learning

Flipped classroom. TEAL: Tecnology Enabled Active Learning - Scuola e Tecnologia. TEAL: Tecnology Enabled Active Learning - Scuola e Tecnologia.