background preloader

Esempi

Facebook Twitter

Borussia – « Kinda Love » New Videoclip – Fubiz TV. Poetic Persian Animated Film – Fubiz TV. ASTOR PIAZZOLLA Oblivion (Art by Ryan Woodward) Training Keys Gifs Project. A Brief History of Skateboarding, il folle mini doc sullo skate. È un tributo animato che omaggia la poster art e le aziende produttrici di tavole dei tardi anni Ottanta Pubblicato Si chiama Antonio Vicentini il regista del documentario a brief history of skateboard.

A Brief History of Skateboarding, il folle mini doc sullo skate

Specializzato in animazione e di nazionalità brasiliana (“ma mia nonna era italiano”, ci spiega durante l’intervista), Antonio annovera tra i clienti Nintendo, Toyota, Google, Ford, Coca Cola, Netflix e Old Spice. Leggi anche: 2 milioni di persone al giorno usano Periscope, 10 milioni gli iscritti Poiché le scarse informazioni su di lui in rete si limitano a quelle sopra esposte, abbiamo scambiato quattro parole con il regista. Il corto animato con inchiostro, caffè e bianchetto che ti frigge il cervello. Immagini gentilmente concesse dall'artista L'illustratore di Boston Jake Fried non ha bisogno di fare alcun progetto, sketch o bozzetto: a qualsiasi strumento tradizionale preferisce una combinazione di bianchetto, inchiostro e caffè.

Il corto animato con inchiostro, caffè e bianchetto che ti frigge il cervello

Il suo è un processo creativo che distrugge necessariamente il lavoro che crea. La rissa di Picasso e Matisse. Una videoanimazione. Scritto da Valentina Tanni | domenica, 3 luglio 2016 · 0 L’atmosfera di forte competizione che c’era tra Henri Matisse e Pablo Picasso è ben nota.

La rissa di Picasso e Matisse. Una videoanimazione

Si osservavano, si studiavano a vicenda, portando avanti una specie di guerra estetica, un rivaleggiare a colpi di opere d’arte. Quando Gertrude Stein li aveva fatti conoscere nel 1909, Matisse le aveva detto che lui e Picasso erano “diversi come il Polo Sud e il Polo Nord”. Questo affascinante rapporto, fatto di stima e rivalità, è stato raccontato più volte dai loro contemporanei e dagli storici dell’arte, oltre a essere indagato in alcune mostre storiche, come quelle organizzate dal Kimbell Art Museum, in Texas (Matisse and Picasso: a Gentle Rivalry, 1999) e dal MoMA di New York (Matisse Picasso, 2003). Au Lapin Agile. Guarda VOID, un corto incentrato sulla pura creatività.

Ganz Berlin, il corto d'animazione di Riccardo Torresi sulla capitale tedesca. Jackson Pollock, l’uomo che rubava quadri. E li mangiava. Scritto da Helga Marsala | lunedì, 8 settembre 2014 · 1 Ladro, collezionista, supereroe.

Jackson Pollock, l’uomo che rubava quadri. E li mangiava

Nonchè gourmand, dai gusti decisamente originali. Un tipo bizzarro, nella New York degli anni Cinquanta, avvezzo ad aggirarsi tra le sale dei musei e a sgattaiolare tra i vicoli deserti, nel cuore della notte. Anomalisa, il bello di essere diversi secondo Kaufman. Candidato all’Oscar, arriva nelle sale italiane il 25, mostrando tutta la potenza visiva e poetica dell’animazione a passo uno Pubblicato Ritrovarsi in un hotel di notte da soli è una delle più forti esperienze di anarchia emotiva.

Anomalisa, il bello di essere diversi secondo Kaufman

Lontano dalle catene degli impegni giornalieri, in un lasso di tempo che appartiene al sonno, al sogno o all’insonnia, la libertà di autogestione è totale. Specie in un non-luogo che poco ha di personale, molto di estraneo. È in questo contesto (libero e “anomalo”) che nel film Anomalisa si incontrano quelle che solo a un primo sguardo, il più banale, il più superficiale, definiremmo due solitudini. L’uomo d’acqua e la sua fontana – laspunta. “L’uomo d’acqua e la sua fontana” – Gabriel Pacheco, Ivo Rosati – Zoolibri Questo è uno di quei libri che comprai per il nano con anticipo, nell’attesa che arrivasse il momento giusto per leggerglielo, perché adoro l’illustratore Gabriel Pacheco (di cui ho già parlato qui nel blog e di cui vorrei tutto..), la casa editrice, che mi piace altrettanto, era Zoolibri e quindi non potevo non prenderne uno anche per lui.

L’uomo d’acqua e la sua fontana – laspunta

Ma tornando al libro, Gabriel Pacheco e Ivo Rosati ci regalano una fiaba sognante su quest’uomo d’acqua che per caso spunta fuori da un rubinetto lasciato aperto.. e si ritrova a vagare in un piccolo paese spaventando, senza intenzione, la gente che incontra per strada… si sa, il diverso fa sempre paura… l’uomo d’acqua dovrà nascondersi e per un po’ vivere di notte quando in strada non c’è nessuno, annaffiando fiori, dando da bere a cani e gatti assetati.. Col tempo però saprà farsi apprezzare e la gente inizierà a non avere più paura..