background preloader

Mondo e geopolitica

Facebook Twitter

Chomsky: ‘Republicans are a danger to the human species’ - Il manifesto global. With terrifying clarity, the author and philosopher Noam Chomsky speaks to il manifesto about chaos, barbarism and destruction of human life.

Chomsky: ‘Republicans are a danger to the human species’ - Il manifesto global

After so many years of giving alarming interviews, Chomsky is more cynical than ever that we can avert global disaster. “The human species is facing a situation that is unprecedented in the history of Homo sapiens,” he said. “We are at the crossroads of a situation that has never occurred before, and very soon we will have to decide whether we want the human species to survive into something that has the appearance of existence as we know it, or if we want to create a planetary devastation so extreme that one cannot even imagine what could emerge.”

What is your opinion on the U.S. Supreme Court’s decision, with Scalia’s final imprimatur, to block attempts by the Obama administration to limit the disastrous consequences of global warming? The decision is very important, and it is very serious. Follow us on Facebook and Twitter. China, Africa wrap up summit as focus shifts to security, with Beijing seeking bigger role in global affairs. FORTY-eight African countries and China wrapped up a landmark summit on Saturday vowing to push for homegrown solutions to solve Africa’s peace and security woes.

China, Africa wrap up summit as focus shifts to security, with Beijing seeking bigger role in global affairs

The leaders met for what South African President Jacob Zuma dubbed “historic” talks, aimed at bolstering ties between the continent and its major trading partner. Is climate change really to blame for Syria’s civil war? Was the Syrian civil war partly caused by climate change?

Is climate change really to blame for Syria’s civil war?

Obama's drone war a 'recruitment tool' for Isis, say US air force whistleblowers. Four former US air force service members, with more than 20 years of experience between them operating military drones, have written an open letter to Barack Obama warning that the program of targeted killings by unmanned aircraft has become a major driving force for Isis and other terrorist groups.

Obama's drone war a 'recruitment tool' for Isis, say US air force whistleblowers

L’EURASIA AGGREDITA SU PIÙ FRONTI. Il 12 marzo 2015 il Parlamento dell’Unione Europea ha votato una risoluzione sulla relazione annuale tenuta dall’Alto Rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la sicurezza.

L’EURASIA AGGREDITA SU PIÙ FRONTI

Dopo aver esordito sottolineando “il drastico peggioramento del contesto della sicurezza in tutta l’UE, in particolare nelle sue immediate vicinanze” (par. 1), il Parlamento europeo “rammenta che l’UE ha l’obbligo (…) di garantire che la sua azione esterna sia progettata e attuata allo scopo di consolidare e sostenere la democrazia, lo Stato di diritto, i diritti umani e i principi del diritto internazionale” (par. 16) e “prende atto dell’aumento della richiesta di assistenza internazionale nel sostegno alla democrazia” (par. 17).

OWNING THE WEATHER: LA GUERRA AMBIENTALE GLOBALE È GIÀ COMINCIATA. Il conflitto fra chi aspira al benessere e chi difende il proprio è il paradigma di questo secolo.

OWNING THE WEATHER: LA GUERRA AMBIENTALE GLOBALE È GIÀ COMINCIATA

La manipolazione dell’ambiente ne è il fronte centrale. Da Cartagine all’Iraq, via Vietnam, si distrugge la natura per annientare il nemico. E se stessi. Les attentats de l’Etat islamique : 20 pays, 18 mois, plus de 1 600 morts. Una proposta per risolvere il problema del gruppo Stato islamico - Carlo Rovelli.

Ci sono due comportamenti da evitare in un conflitto.

Una proposta per risolvere il problema del gruppo Stato islamico - Carlo Rovelli

La sterile discussione sulle colpe, perché la realtà è complessa e le accuse non forniscono soluzioni, e la spirale psicologica che porta alla demonizzazione del nemico, che compromette la lucidità. L’attuale situazione di conflitto con il gruppo Stato islamico (Is) sta generando una reazione emotiva collettiva che rischia di offuscare lucidità e razionalità, e di portare disastri. Provo a offrire, da cittadino, un contributo di serenità alla discussione, ricordando alcuni fatti chiave, e proponendo una direzione concreta per la soluzione.

Stragi per l'energia - You-ng. Le stragi di Parigi, non sono una guerra religiosa o di civiltà.

Stragi per l'energia - You-ng

Nascondersi dietro a questo alibi significa giustificare tutta la politica, anche economica e geopolitica – dissennata e di breve periodo – che ha caratterizzato l’azione dell’occidente dal dopoguerra a oggi. E la spiegazione, se vogliamo inquadrarla in un contesto allargato possiede, spesso, un solo denominatore. L’energia. Sfugge, ai più in queste ore, infatti, il fatto che l’interesse per l’area da parte dell’occidente è stato solo ed esclusivamente geopolitico e fondato sulle fonti fossili. Ma andiamo con ordine. Con l’abbattimento dell’aereo russo la Turchia mette l’occidente davanti a un bivio - Gabriele Crescente. WikiLeaks Reveals How the US Aggressively Pursued Regime Change in Syria, Igniting a Bloodbath. Syrian soldiers and children at a checkpoint in the besieged and devastated city of Homs, Syria, March 23, 2014.

WikiLeaks Reveals How the US Aggressively Pursued Regime Change in Syria, Igniting a Bloodbath

For both sides of Syria's civil war, Homs, a central Syrian crossroads with a diverse prewar population of 1 million, is crucial to the future. (Sergey Ponomarev / The New York Times) ​93% of deaths and injuries in Yemen are civilian - this must change. La storia ci insegna che la guerra non ferma il terrorismo - Vijay Prashad. È stata una settimana di massacri orribili: bombe a Beirut e a Baghdad, e poi le sparatorie a sangue freddo a Parigi.

La storia ci insegna che la guerra non ferma il terrorismo - Vijay Prashad

Ognuno di questi atti di terrore ha lasciato morti e feriti. Non ne viene niente di buono – solo il dolore delle vittime e poi altro dolore, dato che i potenti si rifugiano in politiche ormai standardizzate, che ancora una volta alimentano la spirale di violenza. Come reagiamo a questi episodi? Dapprima con orrore e indignazione. È istintivo. Kadhafi: "J'en appelle à la France" How Isis got its anthem. The first two minutes and 52 seconds of Dawlat al-Islam Qamat are undeniably beautiful. It is little more than an Arabic chant, sung by a man whose voice is so relaxed you expect him to drift off halfway through. It sounds timeless – as if it has been dug up from the eighth century.

The man’s melody has got a gentle swing, something you could easily imagine a jazz drummer playing behind to give it some oomph. Il Regno Unito che non vuole immigrati e crede alle bufale sui turisti del welfare - l'Espresso. Doveva succedere prima o poi: la fobia europea (italiani inclusi) per gli immigrati stranieri comincia a colpire come un boomerang quegli italiani che, per scelta o loro malgrado, sono diventati essi stessi immigrati stranieri in un altro Paese dell'Unione Europea. Il caso più eclatante è quello della Gran Bretagna, dove da tempo la stampa scandalistica ha preso di mira "il migrante Ue" in quanto scroccone del sistema sanitario, "turista del welfare" e invasore. A rinfocolare la polemica sono arrivati i dati dell'ufficio nazionale di statistica della scorsa settimana.

Riguardano non i trasferimenti di residenza tout court ma le aperture di "National Insurance Number" (in sigla, "Nino") che è l'equivalente del nostro codice fiscale. The colourful propaganda of Xinjiang. Un esercito di invisibili - Cecilia Attanasio Ghezzi. “Possiamo pubblicare il tuo vero nome?”.

“Sì, dovete. È tutto quello che ho”. La Turchia di Erdoğan va verso la guerra civile - Gwynne Dyer. “Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre”: così comincia il famoso aforisma di Abraham Lincoln sulla democrazia. Ma in un sistema democratico multipartitico, di solito, basta ingannare una parte dei cittadini. In un sistema parlamentare come quello della Turchia, il 49 per cento del voto popolare garantisce un’ampia maggioranza di seggi, e così Recep Tayyip Erdoğan guiderà la Turchia per altri quattro anni. Ammesso che il paese esista per altri quattro anni.

Due o tre cose che so sull’Ucraina. Ho vissuto e lavorato in Ucraina. Così gli amici mi chiedono di questo paese – noto da noi solo per qualche giocatore, per la bellezza delle sue donne, e perché è la patria d’origine delle badanti – e di cosa stia succedendo. Ho collaborato nell’arco di 3 anni a un grande progetto europeo sulla giustizia e avrei dovuto partecipare a una missione della Commissione europea proprio nella prima settimana di febbraio, che è stata cancellata per le violenze di piazza.

Sono molto impressionato dal vedere le foto degli scontri: riconosco dai dettagli dove sono state scattate, conosco a memoria i luoghi dove si svolgono, lì avevo casa e ufficio. L’Ucraina è molto grande, molto variegata e molto corrotta. China reportedly just bought 5% of Ukraine (but the Ukrainian partner denies it) How many seconds have there been since January 1, 1972? While that number is extremely large, it is pretty simply calculated. Petizione: DEMAND JUSTICE FOR CECIL THE LION IN ZIMBABWE. Gail Cruickshank, MI Jul 29, 18:03. Il vero obiettivo della guerra di Erdoğan non è l'Isis.

La Turchia ha colpito per la prima volta obiettivi dello Stato Islamico in Siria ed è tornata a bombardare dopo quattro anni le postazioni del Pkk nell’Iraq del Nord a partire da venerdì 24 luglio. I motivi dell’intervento di Ankara in Siria - Gabriele Crescente. Il jihad cerca casa in Africa. La regione costiera del Kenya si è trasformata da meta turistica a terra di nessuno nel giro di pochissimo tempo. Negli ultimi mesi gli unici stranieri sulla spiaggia sono stati i jihadisti somali. Hanno occupato moschee dove hanno insediato predicatori che fomentano l’odio e le bandiere nere. Centinaia di giovani del posto si stanno unendo a loro e Ali Roba, governatore della contea di Mandera, abitata in gran parte da cittadini di etnia somala, definisce la situazione “estremamente preoccupante”.

Di questo passo la costa potrebbe finire per somigliare al nord della Nigeria. Il manifesto. The colourful propaganda of Xinjiang. Lo schieramento militare Usa. “Obama è consapevole del disastro strategico ereditato. Due o tre cose che so sull’Ucraina - Limes. Niente Ramadan per i musulmani cinesi - Cecilia Attanasio Ghezzi. La Polonia è un paese dell’Europa Centrale e non è una questione geografica. Il cambiamento climatico e i conflitti di potere, di oggi e di domani. How China Is Building the Biggest Commercial-Military Empire in History.