background preloader

Copyright e Licenze Creative Commons

Facebook Twitter

Copyright e licenze aperte

YouTube. ArticoloCC 2. S1 Copyright. Tutela del diritto d'autore - AGCOM. In materia di tutela del diritto d'autore, l'Autorità ha visto accrescere progressivamente il proprio ruolo grazie a diversi interventi del legislatore rinvenibili nella legge sul diritto d'autore n. 633/41, come modificata in particolare dalla legge n. 248/2000, nel decreto legislativo sul commercio elettronico n. 70/2003, per le violazioni online, e nel Testo unico dei servizi di media audiovisivi n. 177/2005, come modificato dal decreto legislativo n. 44/2010, per quanto riguarda specificamente i servizi radiotelevisivi.

Tutela del diritto d'autore - AGCOM

Ai fini dell'esercizio delle competenze summenzionate, con la delibera n. 680/13/CONS del 12 dicembre 2013, l'Autorità ha adottato il "Regolamento in materia di tutela del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica e procedure attuative ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70". Il provvedimento è stato approvato a valle di un percorso che ha visto l'Autorità svolgere tre consultazioni pubbliche:

About The Licenses. Il diritto d’autore in rete e le licenze Creative Commons – BRICKS. Il riuso di contenuti digitali (foto, video, musica) è oggi decisamente comune nel mondo della scuola: insegnanti e alunni producono spesso lavori multimediali ai quali capita di dover aggiungere una fotografia, una colonna sonora, un piccolo video.

Il diritto d’autore in rete e le licenze Creative Commons – BRICKS

Di solito, questi materiali aggiuntivi si trovano facilmente sul web, attraverso i motori di ricerca e i siti specializzati (ad esempio Flickr o YouTube) ma anche l’inserimento della canzone dell’autore famoso come colonna sonora di una presentazione o di un video girato a scuola è un’esperienza assai diffusa. Qual è l’atteggiamento di docenti e studenti relativamente ai diritti d’autore di questi contenuti pescati qua e là in rete?

Choose a License. Sapete cos'è il copyleft? Questo è lo scopo ultimo del copyleft applicato alle storie: rendere gratuito il contenuto, restituirlo ai legittimi proprietari, e ricavare un giusto compenso dalla vendita del contenitore, che è un oggetto, con costi produttivi e distributivi.”

Sapete cos'è il copyleft?

(Wu Ming 2). 1. Cosa significa copyleft? Il termine copyleft nasce a metà anni Ottanta, nell’ambito del Free Software Movement. Il copyleft spiegato ai bambini - di Wu Ming 1. Dall'inserto "Booklet" della rivista "Il Mucchio Selvaggio", n. 526, dal 25 al 31 marzo 2003: Il copyleft spiegato ai bambini Per sgombrare il campo da alcuni equivocidi Wu Ming 1 "Ma se chiunque può copiare i vostri libri e fare a meno di comprarli, voi come campate?

Il copyleft spiegato ai bambini - di Wu Ming 1

" Questa domanda ci viene fatta sovente, il più delle volte seguita da quest'osservazione: "Ma il copyright è necessario, bisogna pure tutelare l'autore! ". Questo genere di enunciati rivela quanto fumo e quanta sabbia la cultura dominante (basata sul principio di proprietà) e l'industria dell'entertainment siano riuscite a gettare negli occhi del pubblico. Nei media e negli encefali imperversa l'ideologia confusionista in materia di diritto d'autore e proprietà intellettuale, anche se il rinascere dei movimenti e le trasformazioni in corso la stanno mettendo in crisi.

Le licenze con copyleft - Guida Licenze software - Download HTML.it. Al contrario delle licenze proprietarie che cercano di limitare l’utilizzo che un utente può fare del software, le licenze Free e Open Source garantiscono un’ampia libertà di movimento all’utente.

Le licenze con copyleft - Guida Licenze software - Download HTML.it

In pratica buona parte dei diritti detenuti dall’autore vengono concessi all’utente: la possibilità di installarlo su qualsiasi macchina e senza limiti sul numero di installazioni, l’utilizzo non vincolato ad un contesto privato, commerciale o accademico, la copia senza vincoli del sorgente e del compilato, la distribuzione del software a terzi, la modifica per uso personale o per poterla distribuire e perfino la possibilità di sfruttarlo economicamente. Dal punto di vista dei sostenitori del Free Software questa libertà va però tutelata, cioè se l’autore ha deciso di concedere questi diritti all’utente è necessario che essi vengano garantiti a tutti coloro che entrano in possesso del software. Questa apertura della licenza LGPL ha portato ad una classificazione del concetto di copyleft. Introduzione al copyleft. Che cos’è il copyleft?

Introduzione al copyleft

L'espressione inglese copyleft è un gioco di parole su copyright e individua un modello di gestione dei diritti d'autorebasato su un sistema di licenze attraverso le quali l'autore (in quanto detentore originario dei diritti sull'opera) indica ai fruitori dell'opera che essa può essere utilizzata, diffusa e spesso anche modificata liberamente, pur nel rispetto dialcune condizioni essenziali. Il termine copyleft, in un senso non strettamente tecnico-giuridico, può anche indicare generalmente il movimento culturale che si è sviluppato sull'onda di questa nuova prassi in risposta all'irrigidirsi del modello tradizionale di copyright.