background preloader

Chiamata diretta

Facebook Twitter

Mobilità scuola 2017/2018: indicazioni operative per il passaggio dei docenti da ambito a scuola. Facendo seguito all’incontro che c’è stato lunedì 26 giugno con i sindacati, il Miur pubblica la nota 28578 del 27 giugno 2017 con annesso allegato B specifico, riguardante le indicazioni operative per dare attuazione all’Ipotesi di Ccni dell’11 aprile 2017 sul passaggio dei docenti da ambito a scuola. Con la stessa nota si forniscono anche le indicazioni operative sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie in attuazione dell’Ipotesi di Ccni del 21 giugno 2017. Leggi la notizia. Per entrambi i contratti integrativi si è in attesa dell’autorizzazione alla firma definitiva.

Passaggio da ambito a scuola La nota ricorda agli USR che, pubblicati i movimenti, la prima operazione urgente da fare (in base al punto 7 del Ccni sul passaggio da ambito a scuola) riguarda l’assegnazione alle scuole da parte degli stessi uffici per coloro che sono beneficiari delle precedenze previste dall’articolo 13 del Ccni 11 aprile 2017. La tempistica delle diverse operazioni. Mobilità scuola 2017/2018: indicazioni operative per il passaggio dei docenti da ambito a scuola. Chiamata diretta, quando e cosa deve fare il titolare di ambito per assegnazione incarico triennale - Orizzonte Scuola.

Il Miur, con la circolare n. 28578 del 27-06-2017, ha fornito indicazioni sulle operazioni di avvio dell’anno scolastico 2017/18 relativamente alla chiamata diretta, alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie e alle immissioni in ruolo. Abbiamo parlato della tempistica e della procedura relative alla chiamata diretta in “Chiamata diretta: candidature infanzia, primaria e medie 3-7 luglio, II ciclo 20-22 luglio. Tutta la tempistica per docenti e scuole“. Illustriamo, in questa scheda, tutto quello che devono fare i docenti titolari di ambito per l’attribuzione dell’incarico triennale in una scuola del medesimo, ricordando che la procedura andrà seguita anche dai neo immessi in ruolo dopo le relative operazioni di assunzione e che i docenti beneficiari delle precedenze, previste dall’art. 13 del CCNI sulla mobilità a.s. 2017/18, saranno assegnati alle scuole direttamente dall’USR competente, prima delle operazioni di competenza del dirigente scolastico.

Titoli 1. Esperienze professionali. Chiamata diretta: candidature infanzia, primaria e medie 3-7 luglio, II ciclo 20-22 luglio. Tutta la tempistica per docenti e scuole - Orizzonte Scuola. Il Miur ha pubblicato la circolare n. 28578 del 27-06-2017, avente per oggetto le operazione di avvio dell’anno scolastico 2017/18. La circolare fornisce indicazioni relativamente alla tempistica per il passaggio da ambito a scuola dei docenti titolari su ambito, alle immissioni in ruolo e alla tempistica relativa alla presentazione delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria per l’anno scolastico 2017/18.

Per quanto riguarda il passaggio da ambito a scuola, com’è noto, sono previste tre diverse operazioni: 1. l’assegnazione alle scuole, da parte dell’USR, dei docenti, che usufruiscono delle precedenze indicate dall’articolo 7 del CCNI relativo al passaggio da ambito a scuola e dall’articolo 9 comma 3 dell’OM n. 221/2017; 2. la chiamata diretta da parte dei dirigenti scolastici, dopo la pubblicazione degli avvisi e la presentazione delle candidature da parte dei docenti titolari di ambito; – primo ciclo (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria I grado): 3-7 luglio 2017; Chiamata diretta, tra giugno e luglio pubblicazione avvisi da parte delle scuole. Cosa faranno i collegi docenti e cosa i dirigenti. La nota del Ministero - Orizzonte Scuola.

Pubblicata la nota protocollare n. 16977 del 19.04.2017, che riguarda la procedura di passaggio dei docenti da ambito territoriale a scuola in attuazione dell’art. 1, commi 79 e successivi della legge 13 luglio 2015 n. 107, con l’approvazione di un CCNI. La nota sintetizza i procedimenti innovativi rispetto alla procedura della precedente mobilità (nota MIUR n. 2609 del 22 luglio 2016); essi sono: Dopo la pubblicazione dei movimenti, con una nota saranno definite le ulteriori tempistiche per la presentazione delle candidature e dei Curriculum Vitae da parte dei docenti titolari su ambito, per l’individuazione dei destinatari degli incarichi e per l’azione surrogatoria da parte degli Uffici regionali.

Chiamata diretta: delibere dei collegi tra maggio e giugno, tutte le date. Quando il dirigente dovrà pubblicare l’avviso? – Orizzonte Scuola. Chiamata diretta, fasi e tempistica. In ANTEPRIMA sulla nostra testata le nuove regole – Orizzonte Scuola. La chiamata diretta sarà disciplinata, almeno per il prossimo anno scolastico, dal contratto collettivo nazionale integrativo la cui ipotesi è stata sottoscritta l’11 aprile 2017, contemporaneamente alla firma definitiva del CCNI sulla mobilità del personale docente educativo e ATA per l’a.s. 2017/18.

Nel contratto è delineata la procedura che condurrà al passaggio dei docenti dall’ambito alle scuole, detta procedura si articola nelle seguenti fasi: 1) formulazione proposta di passaggio da ambito a scuola da parte del dirigente scolastico in coerenza con il PTOF; 2) pubblicazione avviso per la presentazione della candidatura; 3) esame comparativo delle candidature e individuazione del docente cui effettuare la proposta; 4) formalizzazione della proposta. 1) Formulazione proposta di passaggio da ambito a scuola Il Collegio dei docenti delibera le competenze professionali proposte dal DS. 2) Pubblicazione Avviso 3) Esame candidature e individuazione docente cui effettuare la proposta. ESCLUSIVA. Chiamata diretta, come avverrà? Quali titoli saranno richiesti? Ecco il testo del CCNI siglato tra MIUR e sindacati – Orizzonte Scuola. “Non esiste più la titolarità dell’insegnante alla scuola, classe di concorso e insegnamento” – Orizzonte Scuola.

A dirlo l’On Blundo del Movimento 5 stelle in un lungo post su FaceBook. Sotto la lente di ingrandimento le modifiche della 107 in relazione alla titolarità dei docenti. Riportiamo integralmente quanto scritto dall’On Blundo Il Governo Renzi in uno dei suoi ultimi atti di questa settimana è venuto a rispondere ad una mia interrogazione sulla possibile perdita della titolarità di cattedra per i docenti assunti prima della Legge n.107. Nella risposta il Governo ha CONFERMATO che proprio a seguito della “Buona Scuola” non esiste più la corrispondenza tra titolarità della cattedra, classe di concorso e insegnamento. Ciò ha comportato che l’assegnazione degli incarichi di potenziamento e di supplenza sia in molti casi avvenuto in modo slegato dalla materia in cui il docente era effettivamente preparato, provocando un notevole abbassamento della qualità dell’insegnamento.

No chiamata diretta? Entro il 31 agosto assegnazione automatica scuola, il docente riceve mail. La nota Miur. Nota Miur con ulteriori indicazioni ai fini dell'assegnazione dei docenti di ruolo delle fasi B, C, D titolari di ambito territoriale alle sedi scolastiche per la stipula del contratto triennale. I Dirigenti Scolastici assegnano gli incarichi ai docenti. Completate le attività di assegnazione dell'incarico ai docenti, rispettivamente il 18 agosto per le scuole del primo ciclo ed entro il 26 agosto per quelle del secondo ciclo, i dirigenti scolastici provvedono ad indicare l'eventuale incarico conferito utilizzando l'apposita funzione del SIDI.

I docenti interessati dall'assegnazione di sede sui posti rimasti vuoti. i docenti non assegnati ad alcuna Istituzione scolastica perché le loro candidature non hanno trovato accoglimentoi docenti che non hanno presentato candidaturequei posti in cui il Dirigente scolastico non ha pubblicato il relativo avviso Gli Uffici Scolastici assegnano le sedi rimaste disponibili. Consolidare o modificare le sedi conferite. La nota Miur. Chiamata diretta, dopo incarichi DS devono pubblicare online curriculum docenti scelti e le motivazioni.

Siamo alle battute finali della prima esperienza relativa alla chiamata diretta per l'assegnazione degli incarichi ai docenti da parte dei dirigenti. Molte le segnalazioni di avvisi anomali o con evidenti irregolarità che vengono inviate giornalmente alla nostra redazione. Con la chiusura delle operazioni per l'assegnazione delle cattedre alle superiori, le operazioni non sono, però, esaurite. Infatti, il dirigente, dopo aver assegnato gli incarichi, dovrà rendere pubblici i criteri adottati, e i curriculum dei docenti pubblicandoli sul sito internet della scuola. Una operazione di trasparenza che non è presente nelle linee guida diramate dal Ministero, ma che è scritta a chiare lettere nella legge 107, al comma 80 che riportiamo di seguito. "Il dirigente scolastico formula la proposta di incarico in coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa.

Tutto sulla chiamata diretta. Inizio anno scolastico. Dal 5 al 15 settembre tutti gli studenti italiani rientrano in classe: le date regionali. Ultima settimana intera di ferie per i docenti: dal 1° settembre si ritorna a scuola per il collegio dei docenti, inizia l'anno scolastico 2016/7. Seguiranno nei giorni successivi molte riunioni per l'avvio dell'anno, oltre agli esami di recupero per le scuole che li programmano agli inizi di settembre per dare più tempo agli studenti per studiare. Le lezioni cominceranno invece in giorni diversi, sempre nel mese di settembre, nelle diverse regioni, che possono scegliere le date di inizio e fine delle lezioni. I primi a cominciare sono gli studenti dell'Alto Adige, che tornano in classe lunedì 5 settembre. Giorno più gettonato è lunedì 12 settembre: rientrano in classe gli studenti di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, Piemonte, Trentino, Umbria, Valle d'Aosta e Veneto.

Tornano a scuola mercoledì 14 settembre gli studenti di Basilicata, Calabria, Liguria, Sardegna, Sicilia. Le feste nazionali sono: Per tutte le feste locali e regionali ecco il nostro calendario. Chiamata diretta, linee guida: chi riguarda? Cosa fanno le scuole, cosa i docenti. Dal curriculum al colloquio, la nostra guida. Emanate dal Miur le linee guida per la chiamata diretta, una sintesi schematica di quello che dovranno (o potranno) fare gli insegnanti, i Dirigenti Scolastici e gli Uffici Scolastici. Previste due fasi: una entro il 31 agosto per i docenti di ruolo assegnati su ambito territoriale, e l'altra entro il 15 settembre 2016 per noimmessi in ruolo da GaE e da concorso 2012/2016.

Altre guide Chiamata diretta, autocandidatura: scarica il modello di email da inviare al dirigente Chiamata diretta. Modello ministeriale per curriculum con indicazione titoli: possibile l'inserimento su istanze per infanzia e primaria Chiamata diretta, la candidatura va inviata per e-mail. 12 consigli per scriverla in modo efficace Chiamata diretta. Chiamata diretta. Chiamata diretta, FAQ MIUR: dirigenti possono scegliere altri titoli a proprio piacere e non predispongono graduatorie Chiamata diretta. Chiamata diretta: curriculum max 1megabyte. Chiamata diretta, salve le precedenze l.104/92. Chiamata diretta. La procedura. Chiamata diretta: come si assegna la scuola a chi non presenta candidatura o non viene scelto dai Presidi.

La chiamata diretta e' in pieno svolgimento con i docenti della scuola secondaria di II grado alle prese con l'inserimento del CV e l'indicazione della scuola di partenza su istanze On Line, operazione questa iniziata il 16 agosto e che dovrà' concludersi il 19 dello stesso mese. In fase più avanzata è, invece, l'iter che condurrà i docenti della scuola dell'infanzia/primaria e secondaria di I grado dall'ambito alle scuole.

Questi insegnanti, infatti, hanno già inserito il CV e indicato la scuola di partenza su Istanze On Line e inviato le candidature ai dirigenti scolastici; ricordiamo che i curriculum sono stati inseriti dal 92% degli insegnanti coinvolti per la scuola dell'infanzia/primaria e dal 93% per la secondaria di I grado. La nota n. 20453 del 27/07/2016. illustra criteri, modalità e tempistica della procedura di assegnazione dei docenti alle scuole da parte degli USR. Tutto sulla chiamata diretta. Valutazione dirigenti scolastici, tempi duri per i furbetti dell'Invalsi. Il prossimo anno scolastico, come abbiamo più volte riferito, partirà la valutazione dei dirigenti scolastici, così come disciplinato dalla direttiva ministeriale n. 25/16. La valutazione si baserà sul conseguimento degli obiettivi, articolati in tre livelli: nazionali, regionali e d'istituto.

Gli obiettivi regionali vengono fissati dagli UU.SS.RR. competenti per territorio, alcuni dei quali hanno scelto di indicare pochi obiettivi e facilmente misurabili, come ad esempio l'USR Puglia. La stessa linea sembra seguire l'USR Calabria che ha, inoltre, indicato un particolare obiettivo fra i tre individuati: Ridurre il fenomeno del cheating;Promuovere l'acquisizione delle competenze di cittadinanza e integrarle nella programmazione curricolare;Rimuovere le ragioni sistemiche della varianza tra classi e conferire organicità alle azioni promosse in tema in tema di prevenzione, accompagnamento, recupero e potenziamento. Gli obiettivi indicati dall'USR Calabria. "Chiamata per competenze": chiarimenti del MIUR per l'assegnazione dei docenti di ruolo.

Con una convocazione giunta nel tardo pomeriggio di ieri, il Ministero dell’Istruzione ha riunito oggi 27 luglio 2016, la FLC CGIL e gli altri sindacati al tavolo della Direzione Generale per il Personale al fine di illustrare i contenuti della nota 20453/16: “Procedure di avvio dell’anno scolastico 2016/17 – assegnazione del personale docente di ruolo”. Destinatari di questa circolare saranno gli USR, come primi interessati nell’ordine delle operazioni secondo quanto stabilito dalle recenti linee-guida per l’assegnazione dei docenti dagli ambiti territoriali alle scuole e, a tal proposito, verrà richiamata la tempistica di loro competenza. Rispetto alle linee-guida (vedi sintesi) dello scorso 22 luglio, sono forniti chiarimenti in merito ad alcuni punti che lasciano forti interrogativi, ma nel complesso si tratterà di poche notizie che non colmeranno per nulla il disorientamento generale.

Nello specifico ecco alcune indicazioni: "Chiamata per competenze": su Istanze online l'inserimento del curricolo. Da venerdì 29 luglio 2016 è possibile inserire il Curriculum vitae personale utile alla “chiamata per competenze” da parte del dirigente scolastico. Ricordiamo che tale operazione è collocata in fase successiva, dopo l’acquisita titolarità su ambito ad effetto della mobilità 2016/2017 e delle prossime immissioni in ruolo. Scarica il modello di Curriculum vitae L’istanza è visibile da tutti ma possono accedere e proseguire nella compilazione solo gli interessati; a partire dai docenti trasferiti della scuola dell’infanzia e primaria. Vai a Istanze online. Sarà possibile caricare nell’apposita sezione il modello predefinito, solo nel formato PDF o RTF, fino al 4 agosto prossimo, in attesa della pubblicazione dell’avviso e delle date utili per presentare la candidatura direttamente alle istituzioni scolastiche prescelte.Dal 6 agosto sarà la volta dei docenti delle secondarie di 1° grado e dal 16 agosto dei docenti del 2° grado.

Compila e invia domanda di messa a disposizione on line. Chiamata diretta, FAQ MIUR: dirigenti possono scegliere altri titoli a proprio piacere e non predispongono graduatorie. Completa mano libera sulla questione titoli e chiamata diretta da parte dei dirigenti scolastici, questa l'interpretazione data dal Ministero che pubblica 11 FaQ che chiariscono alcune questioni cruciali. 1) I criteri delle Linee guida (MIUR - prot. n. 2609/2016) non sono vincolanti, pertanto, possono essere utilizzati anche titoli di studio, documentazione di determinate esperienze, propedeutiche alla realizzazione delle finalità del Piano Triennale dell’Offerta Formativa?

Possono essere utilizzate per guidare la scelta, anche la valutazione delle cosiddette “soft-skills”? Possono essere inserite competenze organizzative? Può essere valorizzata la continuità didattica Fra le competenze richieste è possibile fare riferimento al possesso di “altre” abilitazioni o ad esperienze di insegnamento particolari (ad esempio in pluriclassi, scuola in ospedale etc)? I criteri e le competenze elencati nelle Linee guida (MIUR – prot. 7) Un docente può rispondere a diversi avvisi nel proprio ambito?

Chiamata diretta, linee guida: chi riguarda? Cosa fanno le scuole, cosa i docenti. Dal curriculum al colloquio, la nostra guida.