background preloader

Giulianob

Facebook Twitter

OC2..Q.02..Q progetto. OC2..Q.02..Q progetto. Modelli di CV | Modello Curriculum | Creatore di CV | CraftCV. Curriculum vitae modello Prax | Modelli di Curriculum. La versatilità fatta a currículum Offerta lancio: 50% di SCONTO Grazie al curriculum Prax puoi presentare in un’unica pagina i tuoi obiettivi professionali, la tua formazione accademica, la tua esperienza lavorativa e le tue capacità, attitudini, conoscenze linguistiche in modo originale e diverso dal resto dei candidati a cui la maggior parte degli addetti a Risorse Umane sono abituati. È un modello di curriculum ad alto impatto visivo, pensato per i professionisti di qualunque settore. Inotlre, visto che il curriculum è disponibile sia per Word che per InDesign si può modificare per adattarlo alle tue caratteristiche professionali e personali, al settore in cui lavori o al posto di lavoro per cui ti candidi. Nel creare questo modello di CV si è tenuto in conto il design accattivante: proprio per questa ragione offriamo il curriculum vitae modello Prax in cinque colori diversi affinchè possa scegliere quello che preferisci.

Caratteristiche del CV PRAX + Lettera di presentazione. Online Portfolios on Behance. LEAD ADS inserzioni "Raccogli Contatti": crearle, pro e contro. Soft Digits Outdoor Sport Accessori Kit per GoPro Hero 4 Silver Black Hero 4 3+ 3 2 1: Amazon.it: Elettronica. Ngenglish Yuk: Let's talk about "Bloody" Word.

Avidemux - Download. Downloads. Grum Dashboard. Perché un Lookbook interattivo è lo strumento ideale per il tuo storytelling digitale? Visual storytelling and lifestyle marketing: perchè avere un lookbook Nel settore del lifestyle, un brand con una storia accattivante è un brand che fornisce informazioni su di sé ed allo stesso tempo capace di sedurre chi lo ascolta, chi lo ricerca e chi lo vive. In questo modo si rafforza ed eleva la percezione del brand stesso, ed inevitabilmente si incrementano le vendite. Ogni brand è un’esperienza che non può essere relegata ad uno specifico prodotto o categoria, ma rappresenta piuttosto uno stile di vita. Per i luxury brand che vogliono comunicare il loro lifestyle sono necessari degli strumenti che rappresentino un’opportunità per raccontare la storia completa e complessa del brand in un nuovo modo.

Lo storytelling è quindi la direzione intrapresa. Per rispondere alle esigenze dei nuovi consumatori digitali, bisogna quindi assicurarsi tali opportunità. Il Lookbook può guidare il traffico ai siti web fondamentali del brand. Ecco un esempio offerto da Lookcast. Aforismi e citazioni sul cibo e sul mangiare - Ricetteecooking. "La mia mamma diceva sempre che la vita è come una scatola di cioccolatini… non sai mai quello che ti capita! " (Tom Hanks – attore americano – in "Forrest Gamp") "Non so cosa darei per una tazza di tè" "E io non so che darei per una birra gelata servita da una cameriera con indosso soltanto un grembiulino!

" "Ma hanno aperto un posto così? " "No, l’hanno appena chiuso! " (David Niven e Michael Wilding – attori americani – in "I due nemici") "Terrò il vino in fresco… e tutto il resto in caldo! " (Britt Ekland – attrice svedese – in "L’uomo dalla pistola d’oro") "E’ una cena, che male può fare? " "E questa cosa sarebbe? " Alla dogana:"Un melograno al giorno porta bene.

Come Aumentare o Abbassare Volume di un Video | SoftStore – Sito Ufficiale. A volte il volume della traccia audio di un file multimediale può essere troppo alto o troppo basso, e anche andiamo ad aumentare o abbassare il volume degli altoparlanti del computer il problema persiste. La causa di questo problema di volume audio è sicuramente la sorgente video che non è stata realizzata in modo ottimale e che quindi riporta un volume troppo alto o troppo basso dell’audio. Sebbene questi file multimediali sono disponibili in diversi formati, il metodo per aumentare o abbassare volume di un video è relativamente semplice e universale. Utilizzando un programma di video editing come Softstore Video Editor (disponibile anche per Mac), basta utilizzare la funzione all’interno del programma per abbassare o aumentare il volume. Ecco di seguito una guida passo dopo passo per abbassare o aumentare il volume audio nei file multimediali.

Innanzitutto scarica Video Editor sul tuo PC o Mac: Installa il software sul computer e poi segui questi semplici passaggi. Passo 1. Passo 2. R. Come alzare il volume in un file video. Avete scaricato il video di quella gita di tanto tempo fa con i vostri amici ma… qualcuno ha messo il dito sul microfono? Avete un DivX sul vostro PC e notate che il volume è talmente basso da dover alzare il volume del vostro impianto audio al massimo per sentire qualcosa?

Bene, se state pensando a complicate procedure per porre rimedio al problema ed alzare il volume in un file video allora… vi sbagliate! Potrete procedere in maniera davvero semplicissima, ammesso che abbiate i codec per riprodurre il file già installati sul vostro PC, con un piccolo e pratico software dal nome Avidemux. Il tutorial in basso vi mostrerà come fare: tenete presente che utilizzeremo come sistema operativo di riferimento Windows, tuttavia il programma è multipiattaforma e potrete usare lo stesso procedimento anche su Linux e Mac. Come alzare il volume in un file video usando Avidemux Se non lo avete già fatto, scaricate ed installate Avidemux usando il link in basso: DOWNLOAD | Avidemux Ora: B&B Palermo - Hostel e Bed and Breakfast Palermo centro. Facebook Ad: Processo in 3 Step Per Duplicare Iscritti e Clienti. Community, crisi e Real Time Marketing sui Social Media [INTERVISTA]

"La regola principale secondo me è riuscire a immedesimarsi con l’utente che leggerà i nostri contenuti. Sono troppi? Sono rilevanti? Mi hanno strappato un sorriso o permesso di imparare qualcosa di nuovo ed interessante? E infine la domanda più importante: se fossi io l’utente interagirei con questi post e vorrei condividerli con la mia rete sociale? " Luca La Mesa è uno dei docenti del Corso Online in Social Media Marketing & Community Management durante il quale ci parlerà di Social Media Activation e Advertising, nello specifico: come progettare iniziative di engagement e campagne pubblicitarie. Aspettando il 9 novembre, data di inizio del corso, gli abbiamo chiesto di fornirci qualche consiglio e suggerimento utile per chi lavora o per chi è semplicemente appassionato al mondo dei Social Media. Nella tua carriera hai realizzato tante strategie di successo. Grazie per le belle parole. Siate sinceri e trasparenti. Crisis Management: l’incubo di ogni Social Media Manager.

Quando la mission è già storytelling [INFOGRAFICA] Ecco qualche esempio da cui prendere spunto per ripensare alla mission della tua impresa e renderla il tuo primo strumento di storytelling Da che parte si inizia a raccontare la storia del proprio brand? Dai social? Da qualche pubblicità ben realizzata? Niente affatto. Per rendere interessante il tuo marchio non c’è niente di meglio che iniziare a delineare una mission precisa e capace di coinvolgere i tuoi clienti ed i tuoi dipendenti.

Perché una storia sia interessante, prima di tutto, è necessario che il contenuto lo sia. Un’infografica di Adweek ci presenta 24 tra le mission più creative. Ecco allora qualche esempio che può esserti utile per formulare la mission del tuo brand e muovere i tuoi primi passi nella pratica dello storytelling. In ogni business c'è una grande storia da raccontare, impara con Ninja Academy a raccontare la tua.

Amazon non è un semplice eCommerce, ma un posto dove chiunque può trovare tutto quello che vuole. Storytelling e social media: una comunicazione di successo. Lo Storytelling sui social media permette di creare una comunicazione di successo con il proprio pubblico in maniera non convenzionale. Vediamo come farlo Ci sono state civiltà che hanno ignorato la ruota, ma nessuna che non abbia conosciuto le storie – Luisa Carrada Tutti siamo storyteller. Quando ci si dimentica di consegnare un compito a scuola, quando si raccontano gli avvenimenti importanti della propria vita agli amici, quando bisogna convincere il proprio capo ad approvare un progetto importante.

E siamo anche esposti agli storyteller fin dalla nascita. Nonni e genitori che raccontano fiabe, professori in grado di rendere interessanti anche le materie più ostiche, registi, scrittori, politici. Ecco perché per un brand è importante più che mai diventare a sua volta storyteller. LEGGI ANCHE: Social Media e Storytelling: perché raccontare e come farlo Lo storytelling è l’arte di dare forma e significato a un’informazione che altrimenti sarebbe noiosa – Christian Salmon Perché?

Facebook. Le cinque regole fondamentali per uno storytelling efficace. Non basta raccontare, bisogna emozionare Lo storytelling è, ormai, definibile come una vera e propria arte, che implica ricerca, pianificazione e competenze. I migliori storyteller sono capaci di prendere decisioni che portano avanti le loro storie, coinvolgendo l’audience di riferimento tramite la diffusione di informazioni vitali per sostenere la narrazione.

Lo storytelling può, teoricamente, essere fatto su qualsiasi cosa abbia la necessità di essere sostenuta dal punto di vista comunicativo: un’azienda, un brand, un prodotto, una persona o un evento. L’elemento fondamentale è quello del metodo: lo storytelling è una cosa seria e non può quindi essere affidato al caso. Conosci e comprendi l’oggetto dello storytelling e l’audience di riferimento; parla con un tono autentico Questo punto riguarda il tono ed il carattere della narrazione: questi devono essere coerenti con le caratteristiche fondanti del brand o di qualsiasi altra cosa sia oggetto dello storytelling. Mostra, non dire! Via Crociferi: la leggenda del cavallo senza testa - CataniaTravel.

Siamo nella Catania del 700. La Catania che, dopo il devastante sisma del 1693, risorge dalle sue ceneri, ancora più bella. Via Crociferi ne è un esempio. Un gioiello architettonico che, con il suo barocco sfavillante, diventa un tesoro della città. Quella via sarebbe presto diventata il covo della nobiltà catanese. Luogo elegante e nello stesso tempo nascosto, ideale per tenere i propri intrighi amorosi, per ospitare segreti convegni notturni. Il popolo doveva rimanere lontano da lì. Ed ecco che, in tutta la città, fu sparsa una voce: un cavallo senza testa vagava per via Crociferi durante le notti; Bisognava stare alla larga da quel luogo oscuro e misterioso! La leggenda narra anche di un popolano che scommise con gli amici che a mezzanotte si sarebbe recato in Via Crociferi ed avrebbe piantato un chiodo sotto l‘arco delle monache Benedettine; Per errore inchiodò anche il suo mantello e, pertanto, nel momento di andar via, si sentì trattenere.

Creare un concorso su Facebook: quali strumenti usare | Marko Morciano. Oggi ospitiamo Alessandro Di Gioia, dottore in Marketing e Comunicazione, con Master al Sole 24 Ore in Digital Marketing, si occupa di Social Media, SEO e SEM. Attualmente gestisce il reparto digital marketing della start-up web, Trovaloqua, che opera nel mercato dei classified ads. In questo guest post ci parlerà di alcuni strumenti molto importanti e utili per avviare un contest/concorso su una pagina Facebook aziendale. Con la visibilità organica di Facebook in costante calo è sempre più difficile avere idee geniali per generare engagement con i propri fan/iscritti in maniera low-cost (è chiaro che il metodo più semplice è investire in forme di promozione a pagamento su Facebook, con post sponsorizzati ad esempio).

Uno dei trucchi più efficaci potrebbe essere invece quello di organizzare un concorso (o contest in inglese) per ottenere followers e leads. Di recente abbiamo condotto un contest per il sito di annunci gratuiti online Trovaloqua.it sulla nostra pagina Facebook. Heyo Antavo. Meecons 1.0 by Meedori.