background preloader

La Sardegna di Antonio Marras

Facebook Twitter

In questa raccolta di video, articoli di giornali e selezioni da riviste di moda, potrete conoscere uno degli stilisti che portano alto nel mondo il nome del nostro paese.


La mia volontà è quella di farvi collocare Antonio Marras nella sua Sardegna, che tanto ama e ai cui colori, forme, profumi si è sempre ispirato.
Quando andrete a godervi le foto delle sue ultime collezioni, cercate di pensare alle origini di Marras, osservando e scoprendo cosa di queste origini potete ritrovare nelle sue proposte. Marras e la Sardegna. Uno sguardo sulla Sardegna.

Tradizioni e folklore sardo. Antonio Marras: un’eccellenza sarda. Intervista ad Antonio Marras. Antonio Marras di Simone Tatti * Antonio Marras, classe 1961 di Alghero, si è affermato nel mondo della moda per i suoi abiti originali e per lo stile ruvido ma al contempo elegante ispirato alla cultura sarda, fatta di materiali semplici e tradizionali.

Intervista ad Antonio Marras

Familiarizza fin da bambino con stoffe e tessuti nelle boutique del padre e, dopo anni di consulenze e collaborazioni con diverse aziende del settore, propone nel 1999 la sua prima linea di pret-a-porter a Milano. Marras alla settimana della Moda di Milano. MILANO.

Marras alla settimana della Moda di Milano

Rieccoci all'appuntamento con la moda di Antonio Marras alla Settimana internazionale della moda uomo milanese, che porta sulle passerelle le collezioni autunno inverno 2016. Questa volta lo stilista algherese si ispira al vecchio West americano, quello che, grazie ai film di Hollywood, ha fatto sognare tanti bambini del Novecento. Collezioni Autunno Inverno 2016-17. Mood/Style: Antonio Marras rilegge tutto quello che ha fatto fino ad ora alla luce di una nuova visione ancora più femminile e poetica.

Collezioni Autunno Inverno 2016-17

Teletrasportando le sue donne nel passato e traghettandole nello stesso tempo verso il futuro, il designer italiano propone completi maschili dalle silhouette over, abiti lunghi con rose stampate, perfecto foderati di piume, grandi cappotti a vestaglia, caban ricamati di cristalli, parka decorati di pelliccia. Con questa collezione Antonio Marras dimostra ancora il suo talento a sapersi mettere in discussione, ad andare avanti, a intraprendere sempre nuove strade, a trasformare il sogno in realtà e la realtà in poesiaLunghezze: varieColori: bianco, nero, verde, oro, marroneMateriali: lana, chiffon, pelliccia, cotone, pelle, velluto, cristalli, seta, tweed, maglia, denimForme: abiti lunghi e fluidi. Giacche maschili. Parka e giacconi over. Gonne dritte o asimmetriche innervate da maxi ruchesAccessori: decollettes e boots.

Collezioni Primavera Estate 2017. Mood/style: la repubblica di Mali, i ritratti dei suoi abitanti e le foto di Malick Sibidè diventano l'ispirazione di questa collezione primavera-estate 17 di Antonio Marras.

Collezioni Primavera Estate 2017

Il designer compie un viaggio nel tempo e nello spazio e ci porta a Bamako, capitale dello stato africano, nei favolosi anni 60, quando il popolo scende in piazza per festeggiare l'indipendenza politica. Questa collezione diventa dunque un ponte tra passato e futuro, tra ricco e povero, tra sartoriale e sport, tra Africa ed Europa: un tripudio di camicie, di abitini per bene, di parei e di caftani di vari colori, in cui materiali diversi convivono in una artefatta armonia, in cui le stampe si mischiano e si sovrappongono, in cui tutto si contamina...in un moderno collage che sa di libertà Lunghezze: varie Colori: bianco, argento, blu, oro, nero, kaki Materiali: denim, pizzo, cotone, pelliccia, seta, tulle, crochet, georgette, baguette di vetro Massimiliano Sortino.

Pre-collezioni Primavera Estate 2017. Mood/Style: la fonte d’ispirazione per questa collezione Resort stavolta ad Antonio Marras arriva dalle fotografie in bianco e nero di Jacques Henri Lartigue e da alcuni antichi vasi cinesi di carta pesta scovati in un mercatino delle pulci.

Pre-collezioni Primavera Estate 2017

Il mix di queste due estetiche ha portato alla creazione di abiti patchwork luminosi ed eterei, dove le stampe si mixano e gli orli si fanno in tralice. Le righe si alternano alle stampe orientali di paesaggi abitati, la giacca militare si fregia di pizzi applicati a contrasto, i cotoni rigati dialogano con i soprabiti jacquard e la maglia oversize si sposa con il denim sfrangiato a balze Lunghezze: midi e maxiColori: celeste, azzurro, bianco, vermiglio, blu navy, nero, blu notte, verde palude, giallo sole, verde salvia, fango, rosa pallido, avorio, verde militare.