background preloader

Storia p2p

Facebook Twitter

Movimento cultura libera. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Movimento cultura libera

Il movimento cultura libera (in inglese, free culture movement) è un movimento sociale che promuove la libertà di distribuire e modificare i lavori frutto della creatività sotto forma di contenuti liberi.[1][2] Il movimento contesta le troppo restrittive leggi sul diritto d'autore, così come i concetti di diritto d'autore e proprietà intellettuale, sostenendo che queste norme ostacolino la creatività piuttosto che sostenerla. L'attuale sistema di norme e vincoli è chiamato cultura dell'autorizzazione[3], in contrapposizione al nome del movimento. Collegati o facenti parte del movimento cultura libera sono i movimenti per il software libero (informatica) e l'accesso aperto (pubblicazioni accademiche).

Ci sono anche molti punti di contatto con culture e movimenti più generalisti, come quelli per la libertà d'espressione e l'accesso alla conoscenza, così come con il mondo hacker.[2] Origine[modifica | modifica sorgente] Scaricare da ipmart...uffaaaaa. Cultura Libera. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cultura Libera

Cultura Libera - Un equilibrio fra anarchia e controllo, contro l'estremismo della proprietà intellettuale è un libro di Lawrence Lessig pubblicato nel 2004 e rilasciato sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commencial 1.0 il 25 marzo 2004. Versione italiana[modifica | modifica sorgente] Edizioni[modifica | modifica sorgente] Lawrence Lessig, Cultura Libera, Apogeo, 2005. ISBN 885032250X. Voci correlate[modifica | modifica sorgente] Altri progetti[modifica | modifica sorgente] Wikiquote contiene citazioni di o su Cultura Libera Commons contiene immagini o altri file su Cultura Libera Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente] Libri interessanti, web internet e informatica, non manualistici. Libri interessanti e da leggere. The p1r47world guide. Vomito Ergo Rum: p2pforum.it che fine ha fatto? Non può non mancare un breve articolo dedicato a p2pforum ed ai suoi utenti.

Vomito Ergo Rum: p2pforum.it che fine ha fatto?

Il 2010 non è iniziato con il bene giusto, e fin dai primi giorni dell'anno il forum è risultato irraggiungibile. Forse non tutti conoscono tale forum, ma è una pietra miliare di internet. Il mondo italiano del p2p e del file sharing ha mosso i suoi primi passi proprio là dentro, e così la tecnologia, internet e tantissimi altri argomenti venivano trattati in maniera molto esuastiva e con partecipazione. Non sto a dilungarmi su cosa era e su cosa sarà, ma intervengo sul blog per rastrellare altri utenti (lurker o attivi) che magari provando ad accedere al forum non visualizzano che la schermata nera (ora) o il mostruoso errore 404 (fino a qualche tempo fa). In rete ci sono numerosi forum o blog che parlano della vicenda, non sto ad elencarli tutti, ma ne segnalo uno: CollectionTricks.

Faq. Che fine ha fatto p2pforum? Io sono fiducioso, e spero di vedere presto online il sito e Vedova_Nera scriverci su. Vomito Ergo Rum: La lapide di p2pforum.it. Non so bene cosa scrivere, non so bene che parole utilizzare, non so bene se sono in grado di mettere giù due righe nel modo giusto.

Vomito Ergo Rum: La lapide di p2pforum.it

Questo articolo non vuole essere una sorta di necrologio, ma dal 30 giugno 2010 (ho aspettato qualche giorno per sicurezza) sulla home page di p2pforum.it è presente un'immagine che non lascia spazio a tante interpretazioni. Spero di essere presto smentito, ma la precedente immagine in cui si annunciava una rinascita del forum a giugno è stata sostituita da questa. Non sto a spiegare cosa fosse quel forum, dico solo che per me erano una seconda casa.

In sette anni circa era il mio fondo virtuale, dove bazzicavano anche altri amici del Fondo, altri amici toscani, altri amici di tutta Italia e non solo. Era il fondo senza frontiere era il forum a cui sono rimasto più legato. Vomito Ergo Rum: Linux@P2Pforum si è spostato. Vomito Ergo Rum: Benzina - Amo l'umanità. Vomito Ergo Rum: Il ritorno della crew. Ma...che fine ha fatto p2pforum.it?!?!?!?! « Discussione precedente | Discussione successiva » Tutti gli orari sono GMT +2.

Ma...che fine ha fatto p2pforum.it?!?!?!?!

Ora sono le: 23:34. Powered by vBulletin® Version 3.6.4Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd. Served by www1v. VomitoErgoRum.org. Breve storia p2p. IMPORTANTE: molti lettori scrivono a PI Download, e ad EmulePlusItalia (link principale per il download), sostenendo di aver "pagato" il download di EmulePlus.

Breve storia p2p

Attenzione alle truffe, purtroppo anche i motori di ricerca linkano siti-truffa che fanno pagare una quota di qualche euro. EmulePlus, come Emule, è un programma gratuito ed opensource quindi, e seguendo il link di PI Download non si corre il rischio di pagare quel che pagar non si deve. Aggiornamento marzo 2007: EmulePlus Italia informa che la versione attuale supporta file superiori ai 4GB ed altre grandi novità saranno rilasciate nelle prossime release. EmulePlus, come tutti i programmi in corso d'opera, va tenuto aggiornato ed un segnalibro sui siti che lo distribuiscono è d'obbligo. Ed ora.. Reti P2P. Apprendere il funzionamento delle reti.

Rete, network. The p1r47world guide.