background preloader

Europe

Facebook Twitter

European Union website, the official EU website. Nel Consiglio i ministri dei governi di ciascun paese dell'UE si incontrano per discutere, modificare e adottare la legislazione e coordinare le politiche.

European Union website, the official EU website

Sono autorizzati a impegnare i rispettivi governi a perseguire le azioni concordate in tale sede. Assieme al Parlamento europeo, il Consiglio è il principale organo decisionale dell'UE. Be A Governor - National Governance Association. Nota Eqf 5. Istruzione e Formazione. L’Unione Europea non attua una vera e propria politica comune in ambito IFP (istruzione e formazione professionale), in quanto competenze specifiche dei singoli Stati Membri in termini di definizione di programmi e interventi, tuttavia promuove strategie generali e una serie di strumenti per la cooperazione tra Stati in questi ambiti, sostenendo e integrando le attività nazionali (art. 149 e 150 del Trattato UE).

Istruzione e Formazione

Gli strumenti comunitari sono mirati a costruire e condividere standard di qualità e soprattutto a contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici pluriennali: dalla Strategia di Lisbona all’Europa 2020. Ogni Stato Membro, sulla base del principio di sussidiarietà, ha quindi la responsabilità dei contenuti e dell’organizzazione del sistema educativo-formativo nel proprio territorio. Le tappe dell'IFPIl processo di Copenhagen. CELEX%3A32004D2241%3AIT%3ATXT. Quadro normativo. Quadro strategico: istruzione e formazione 2020.

What is the EU's role in education & training?

Quadro strategico: istruzione e formazione 2020

Each EU country is responsible for its own education and training systems. EU policy is designed to support national action and help address common challenges, such as ageing societies, skills deficits in the workforce, technological developments and global competition. Education and training 2020 (ET 2020) is the framework for cooperation in education and training. ET 2020 is a forum for exchanges of best practices, mutual learning, gathering and dissemination of information and evidence of what works, as well as advice and support for policy reforms. In order to ensure the successful implementation of ET 2020, Working Groups composed of experts nominated by member countries and other key stakeholders work on common EU-level tools and policy guidance. Funding for policy support and innovative projects is available through Erasmus+ for activities that promote learning and education at all levels and for all age groups.

What has been done so far? Regolamenti europei per i Fondi strutturali 2014-2020 / Normativa e documentazione / FSE 2014-2020 / Homepage - Il Fondo sociale europeo (FSE) in Trentino. Buongiorno Europa - La strategia di Lisbona. La Strategia di Lisbona: per la crescita e l’occupazione Nel marzo del 2000, a Lisbona, il Consiglio Europeo adottò l’obiettivo strategico di "diventare l'economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale.

Buongiorno Europa - La strategia di Lisbona

" La strategia globale concertata per il raggiungimento di questo obiettivo entro il 2010, riguardava circa dieci aree diverse che includevano le politiche sociali e i settori rilevanti per la costruzione di una economia basata sulla conoscenza e per la modernizzazione del modello sociale europeo. Da allora ogni anno, la Commissione presenta una relazione (Rapporto di primavera) al Consiglio europeo di primavera nella quale vengono esaminati in dettaglio i progressi compiuti nell'attuazione di questa strategia. Programmi Operativi 2014 - 2020. La Programmazione 2014 - 2020 relativa ai Fondi SIE (Fondi strutturali e di investimento europei: il FESR, il FC, il FSE, il FEASR e il FEAMP) è attuata attraverso i programmi operativi.

Programmi Operativi 2014 - 2020

Ciascun programma copre il periodo compreso fra il 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2020 ed è elaborato dagli Stati membri sulla base di procedure trasparenti nei confronti del pubblico e conformi ai rispettivi quadri istituzionali e giuridici (art. 26 Reg. UE n. 1303/2013). Gli Stati membri e la Commissione europea cooperano per garantire un efficace coordinamento nella preparazione e nell'attuazione dei programmi. In ogni Programma Operativo si definisce una strategia da attuare in conformità con quanto previsto dalla strategia dell'Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, in linea con il Reg.

Si definiscono, inoltre, le priorità, gli obiettivi specifici oltre che le dotazioni finanziarie. Guida all'Europrogettazione. Autorità competenti e riferimenti MIUR – Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali – Ufficio IV Programmazione e gestione dei fondi Scopo.

Guida all'Europrogettazione

Interreg Politica di coesione 2014-2020. La politica di coesione è la principale politica di investimento dell’Unione europea; sostiene la creazione di posti di lavoro, la competitività tra imprese, la crescita economica, lo sviluppo sostenibile e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini in tutte le regioni e le città dell’Unione europea.

Interreg Politica di coesione 2014-2020

Fornisce il quadro di riferimento e la strategia di investimento necessari alla realizzazione degli obiettivi di crescita concordati (strategia Europa 2020). Entro il 2020 l’Unione europea mira a conseguire 5 obiettivi concreti: 1. occupazione 2. innovazione 3. istruzione 4. inclusione sociale 5. clima/energia Ogni Stato membro ha adottato propri obiettivi nazionali in ciascuno di tali ambiti. Per raggiungerli e affrontare le diverse esigenze di sviluppo di tutte le regioni dell’Unione europea, per il periodo 2014-2020 sono stati destinati alla politica di coesione 351,8 miliardi di euro, quasi un terzo del bilancio complessivo UE.

Basic 2014 it. Priorità per il periodo 2014-2020 - Politica regionale - Commissione europea. Le novità del periodo 2014-2020 Maggiore concentrazione sui risultati: obiettivi chiari e misurabili per migliorare la responsabilità.

Priorità per il periodo 2014-2020 - Politica regionale - Commissione europea

Semplificazione: un insieme di norme unico per cinque fondi. Condizioni: introduzione di prerequisiti specifici da soddisfare prima della canalizzazione dei fondi. Potenziamento della dimensione urbana e della lotta per l’inclusione sociale: destinazione di una quota minima del FESR a favore di progetti integrati nelle città e del FSE a sostegno delle comunità emarginate. Collegamento alla riforma economica: la Commissione può sospendere i finanziamenti allo Stato membro che disattenda le norme di carattere economico dell’Unione europea. Le priorità La politica di coesione ha stabilito 11 obiettivi tematici a sostegno della crescita per il periodo 2014-2020. Gli investimenti del FESR finanzieranno tutti gli 11 obiettivi, ma quelli da 1 a 4 costituiscono le principali priorità di investimento. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. Cosa sono Fondi Strutturali. Istruzione e formazione professionale. Per le politiche in materia di istruzione e formazione professionale il processo decisionale avviene secondo la procedura legislativa ordinaria.

Istruzione e formazione professionale

In base al principio di sussidiarietà, le politiche in materia di istruzione e formazione in quanto tali sono stabilite da ciascuno Stato membro dell'Unione europea. L'UE svolge pertanto un ruolo di supporto. Tuttavia, alcune sfide sono comuni a tutti gli Stati membri — l'invecchiamento della popolazione, le carenze di competenze della forza lavoro e la concorrenza globale — e necessitano pertanto di risposte comuni da parte degli Stati membri, i quali sono chiamati cooperare e apprendere dalle esperienze reciproche[1]. Quadro strategico: istruzione e formazione 2020. Competenze Chiave - Chi siamo. Tramite questo portale, CERTIPASS, Ente erogatore delle certificazioni informatiche EIPASS (European Informatics Passport), gestisce e diffonde ricerche e notizie utili per promuovere al meglio le competenze chiave enunciate formalmente in sede comunitaria (Recommendation 2006/962/EC on key competences for lifelong learning) e ritenute oramai essenziali per l’effettiva realizzazione delle politiche europee, finalizzate alla promozione del capitale umano, inteso come prima leva di sviluppo della nostra comunità (UE 2020).

Competenze Chiave - Chi siamo

Sono otto le competenze chiave, individuate e definite dal Parlamento europeo e dal Consiglio, che i cittadini devono possedere per evolvere dal punto di vista personale e poter partecipare attivamente al progresso generale della nostra comunità. L’apprendimento permanente è diventato una necessità per tutti i cittadini. Ján Figel - Membro della Commissione europea Istruzione, formazione, cultura e gioventù. Untitled.