background preloader

Inbound

Facebook Twitter

Inbound Marketing non teme ad blocker. In questi giorni non si parla d’altro. iOS 9 permette di usare gli ad blocker su Safari per fermare i banner pubblicitari, e il mondo dell’advertising trema. In realtà questo non è un problema recente: è solo l’ultimo tassello di un declino ormai noto. Ovvero, i banner pubblicitari stanno perdendo potere. Lo studio di Nielsen del 2013, dedicato alla fiducia dei consumatori nei confronti dell’advertising, ha dato un duro colpo al mercato dei banner: sono una fonte di pubblicità poco affidabile, perfino le inserzioni sui giornali sono più credibili.

Questo perché le pubblicità spesso bombardano il lettore, impediscono la lettura, interrompono la fruizione dei contenuti con banner inutili. Pianifichiamo la tua inbound marketing strategy? Ecco i presupposti della banner blindness. Quando un utente trova un nuovo sito mette in pratica gli schemi predefiniti per evitare le perdite di tempo. La soluzione: inbound marketing Esempi positivi e negativi: dove inserire le pubblicità. Il motivo? List of Free PDF and eBook sites to upload your documents. Giving away free pdf and ebooks can be an excellent way to get more visibility for your business (provided it is not overly promotional).

Here is the list of some major PDF and eBook site where you can upload your files and free giveaways. 1. Google drive – This is a must. Upload your document to your google drive document and make it pubic for everyone. Google docs rank fairly well in search engines. 2. 3. I have converted the SEO for Drupal article into a pdf and uploaded it to 10-12 such sites which should make it visible in filestube.com and file search sites. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. Also here is the list of websites to create PDF ebooks online – You can use following websites to convert word or any document into PDF. Come guadagnare 2.000.000$ con l'inbound marketing. Aspetta! Prima di mandarmi a c… quel paese, lasciami dire un paio di cose… NON si tratta del solito titolo ad effetto per acchiappare qualche Mi piace o click sul sito, quello che ti racconterò in questo post è un CASO REALE, il caso di una piccola azienda come potrebbe essere la tua, che ha guadagnato più di 2 milioni di dollari investendo solo il suo tempo grazie ad una strategia di inbound marketing da manuale.

Chi ha letto il mio libro o qualche mio articolo sa che amo mostrare reali statistiche, numeri ed esempi concreti di come l’inbound marketing possa influenzare le vendite della tua azienda. La ragione per cui ho scelto di raccontare questa storia è che ancora un sacco di imprenditori crede che con il blog e l’inbound marketing non si facciano i soldi, o comunque non valga la pena impegnare tanto tempo nel creare contenuti, ottimizzare, condividere sui social, ecc. Quello che ha fatto Marcus è molto semplice, ma è quello che pochi imprenditori fanno. La strategia Ecco cos’ha fatto: 9 esempi di content marketing efficace. Noi ne abbiamo scelti 9. Qual è il tuo preferito? Come content marketer siamo sempre alla ricerca dei migliori contenuti testo, foto o video originali e attraenti in grado di ispirare gli utenti. Per creare contenuti di qualità è sicuramente necessario conoscere il proprio pubblico, sapere chi sono, dove vanno, cosa fanno e cosa pensano.

In questo i social media sono uno straordinario strumento di raccolta dati e analisi ma soprattutto di dialogo con i propri interlocutori. Talvolta tutto questo non basta per avere la geniale intuizione, per questo molto spesso può essere utile guardare esempi ben riusciti di content marketing. Content is king: ma quale? Decidere che tipo di contenuto usare, con che programmazione e come allinearlo al proprio business può non essere un’operazione semplicissima. Qui ne elenco 9, ma se ti viene in mente qualche altro esempio che ti piace, scrivicelo pure! 1. 2.American Express Open Forum 3. Intel ha fatto un ottimo lavoro con il suo sito IQ. 4. 5. 6. 7. 8. 9.

Aumentare le Visite al Tuo Sito: i Consigli di 50+ Esperti. I miti da sfatare dell’Inbound Marketing. Fare inbound marketing è una priorità per aziende, per PMI, per i professionisti che vogliono usare il proprio blog per intercettare le esigenze dei potenziali clienti e farsi conoscere senza interrompere l’esperienza (interruption marketing), la fruizione dei contenuti. Per fare Inbound Marketing hai bisogno di formazione, certo, ma il primo passo da seguire è semplice: non seguire le chimere. Non seguire i falsi miti che popolano il web, o che trovano terreno fertile nella tua personale elaborazione della strategia.

In uno scenario in cui i contenuti di qualità riprendono un ruolo di grande importanza è fin troppo facile cadere in errore e adagiarsi su false aspettative, errori di valutazione, inutili vanaglorie. Ecco perché ho riconosciuto nella lista di Hubspot i principali miti che attraversano il settore, e spingono nuovi appassionati del settore verso conclusioni errate. Vuoi fare lead generation distribuendo un eb ook gratuito? “Ti è piaciuto questo post? [fulltext] => {par} {/par} Inbound Marketing: è veramente necessario? Risposta secca: sì. Risposta articolata: sì, fare inbound marketing oggi è importante. Questo perché ti permette di sfruttare una forza potenzialmente infinita: la tua nicchia. L’inbound marketing, infatti, si basa su un’idea essenziale: non devi essere tu a cercare i clienti, ma viceversa.

Esatto. Oggi, ad esempio, si parla tanto di contenuti di qualità. Rettifico: inizia a pubblicare alla cieca. Inbound Marketing: una strategia completa Fare inbound marketing non vuol dire semplicemente fare blogging. Fare inbound marketing non vuol dire pubblicare solo un tipo di contenuto, ovvero solo dei semplici articoli. I tofu content (top of funnel) servono a incrociare lettori generici, non accora fidelizzati.I mofu content invece puntano a incuriosire gli utenti interessati a un prodottoI bofu content finalizzano. Non si procede alla cieca ma studiando il target di riferimento. Lo so. Essere indispensabile Qualche articolo per approfondire il tema dei contenuti: