background preloader

Didattica inclusiva

Facebook Twitter

PON Inclusione 05. PON Inclusione 04 (1) Copia di PON Inclusione 03. PON Inclusione 02. PON Inclusione 01. SchedaprogettiModuloDidatticainclusiva. Scuola – Materiali informativi | AIPD Sede Nazionale. Materiali informativi sull’inclusione scolastica Schede normative Schede esplicative sulla normativa dell’inclusione scolastica costantemente redatte dall’Avv. Salvatore Nocera.

Contengono anche i link ai testi delle norme citate. Per tenerti aggiornato sulla pubblicazione delle nuove schede normative iscriviti alla nostra Newsletter! Vademecum Scuola – Aggiornamento giugno 2014 (PDF – 13,5 MB) Compendio di tutte le norme inerenti l’inclusione scolastica realizzato dal Gruppo Scuola del CoorDown. Raccolta Buone Prassi (NEW!) Hai realizzato o sei a conoscenza di una Buona Prassi di inclusione scolastica di un alunno/a con sindrome di Down? Quaderni AIPD redatti dall’Osservatorio Scolastico (scaricabili in PDF): Quaderno AIPD n° 18“Verso una scuola più competente e partecipata. Quaderno AIPD n° 20“Nella nostra classe c’è un alunno con la sindrome di Down! Quaderno AIPD n° 22“Metodologie e strategie di comunicazione e di apprendimento: riflessioni critiche.

Quaderno AIPD n° 23“Down to Italy. S. Tutto il software per BES in una chiavetta. In occasione di Mediaexpo ho avuto il piacere di avere tra i frequentatori del mio laboratorio Francesco Fusillo e Maurizio Marangoni, i piu' autorevoli responsabili di So.Di.Linux, la grande raccolta di software didattico di Linux. Ovviamente hanno poi presentato un loro workshop dedicato ad un kit di software per alunni con dislessia e Bisogni Educativi Speciali in generale, contenuto in una chiavetta. Si chiama KIT PC DSA PORT 2015 ed è stato progettato per chi vuole utilizzare applicativi freeware e open-source come strumenti compensativi, non solo per SO LINUX ma compatibile con tutti i sistemi Windows da XP a Win 8.1.

I programmi presenti nel kit, se utilizzati nella normale didattica di classe, sono un valido strumento per l’innovazione didattica a favore di tutti i ragazzi, non solo dei dislessici. Ecco tutti i link di riferimento KIT PC DSA PORT 2015 Articoli correlati. Mappa sui BES. Condivido questa mappa sui BES, realizzata da Linda Manzoni di AID Monza Brianza. Credo che schematizzi efficacemente le categorie rientranti all'interno dei Bisogni Educativi Speciali, in quali casi è prevista una certificazione, quali sono i documenti che la scuola deve predisporre. A proposito di documentazioni vengono anche indicate le differenze tra un PEI è un PDP.

Articoli correlati. Inclusione scolastica e ambienti di apprendimento 2.0. Una scuola di qualità si distingue per la sua capacità d’integrarsi nel territorio, di valorizzare il contesto sociale e culturale in cui opera, garantendo l’inclusione e l’integrazione scolastica di soggetti con BES, anche attraverso l’utilizzo di ambienti d’apprendimento virtuali. Il presente contributo vuole riflettere su tale tema.

La scuola, oggi, si deve porre l’obiettivo di fornire gli strumenti (acquisizione del sapere e utilizzo delle tecniche) necessari per colmare le differenze socio-culturali che esistono nella società, puntando anche alla sensibilizzazione civica mediante la valorizzazione dei beni culturali presenti sul territorio. Il concetto di “società” deve essere inteso come ambiente comune, in cui interagiscono individui dotati di caratteristiche univoche. In ultimo, si vuole porre l’attenzione verso le nuove opportunità offerte dalla didattica in rete basata su tecnologie Web 2.0 con l’utilizzo di strumenti d’”interazione intelligente”.

I BES nelle attività d’insegnamento/apprendimento: vincoli e opportunità - Politiche educative. Dov’è il confine tra un portatore di un handicap certificato e un portatore di BES? Di fronte ai Bisogni Educativi Speciali quali sono state le posizioni ministeriali, nel passato e oggi? Interrogativi e riflessioni proposti da Maurizio Tiriticco nella relazione tenuta al convegno “BES: innovazione didattica, inclusione, limiti burocratici” (Roma, 11 novembre 2013). Con la Legge dell’8 ottobre 2010, n. 170, “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, si sono riconosciute la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento (DSA), che, pur manifestandosi in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, possono però costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana.

La lumaca insegna! Anche e soprattutto a recuperare gli alunni in difficoltà! SchedaprogettiModuloDidatticainclusiva. Odissea - Lessons - TES Teach. IL MEMORY DELLA PALESTRA DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA DI MONTECHIARO. Materiale del corso. Home.