background preloader

L' Energia Geotermica -3c-

Facebook Twitter

Energie rinnovabili. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Energie rinnovabili

Con il termine energie rinnovabili si intendono forme di energia che si rigenerano in tempi brevi se confrontati con i tempi caratteristici della storia umana. Le fonti di tali forme di energia sono dette risorse energetiche rinnovabili e in generale sono risorse naturali. Grazie alla loro capacità di rigenerarsi, molte risorse energetiche rinnovabili sono considerate "inesauribili", nel senso che si rigenerano almeno alla stessa velocità con cui vengono consumate[1] oppure non sono "esauribili" nella scala dei tempi di "ere geologiche". Energia Geotermica. Le centrali geotermiche Il flusso di vapore proveniente dal sottosuolo produce una forza tale da far muovere una turbina, l'energia meccanica della turbinaturbina viene infine trasformata in elettricità tramite un sistema alternatore.

Energia Geotermica

I sistemi geotermici possono essere a vapore dominante, quando l'alta temperatura determina la formazione di accumuli di vapore, o ad acqua. Energia geotermica. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Energia geotermica

L'energia geotermica è l'energia generata per mezzo di fonti geologiche di calore e può essere considerata una forma di energia alternativa e rinnovabile, se valutata in tempi brevi[1]. Si basa sui principi della geotermia ovvero sullo sfruttamento del calore naturale della Terra (gradiente geotermico) dovuto all'energia termica rilasciata dai processi di decadimento nucleare naturale degli elementi radioattivi quali l'uranio, il torio e il potassio, contenuti naturalmente all'interno della Terra (nucleo, mantello e crosta terrestre).

La prima utilizzazione dell'energia geotermica, per la produzione di energia elettrica, avvenne il 4 luglio 1904 in Italia per merito del principe Piero Ginori Conti che sperimentò il primo generatore geotermico a Larderello in Toscana preludio delle vere e proprie centrali geotermiche[2]. Geotermia Come funziona, quando conviene e quanto dura un impianto geotermico.

Scegliere un impianto geotermico significa assicurarsi un ambiente domestico confortevole, piacevolmente caldo d’inverno e fresco d’estate, utilizzando una tecnologia rispettosa dell’ambiente e vantaggiosa dal punto di vista economico.

Geotermia Come funziona, quando conviene e quanto dura un impianto geotermico

I sistemi geotermici a bassa temperatura sono diffusi, in ambito residenziale, soprattutto nel Nord Europa e negli Stati Uniti, mentre in Italia sono ancora poco conosciuti. In anni recenti anche nel nostro paese c’è stata una decisa accelerazione: in particolare, l’introduzione di incentivi mirati - come le detrazioni del 55% - ha favorito la realizzazione di numerosi nuovi impianti geotermici con pompa di calore. Attenzione: il Dl 4 giugno 2013 n. 63 (in vigore dal 6 giugno) ha aumentato la quota detraibile dal 55% al 65%, prorogando contemporaneamente la misura al 31 dicembre 2013. Energia geotermica. La geotermia è la scienza che studia l’insieme dei fenomeni naturali coinvolti nella produzione e nel trasferimento in superficie di calore accumulato nella crosta terrestre, in profondità.

Energia geotermica

L’accumulo di calore nel sottosuolo più profondo è dovuto al calore del mantello terrestre che raggiunge la crosta terrestre attraverso il magma e le acque profonde (che sono anche causa di fenomeni come le eruzioni vulcaniche, le sorgenti termali, i geyser o le fumarole) ; l’accumulo di calore in superficie è principalmente dovuto al Sole. Questo calore “naturale” può essere sfruttato per generare “energia geotermica”.

Come funziona una centrale geotermica. Le centrali geotermoelettriche sono alimentate dal fluido geotermico, composto da una miscela di vapore d'acqua e di gas incondensabili in rapporto variabile nelle diverse aree geotermiche territoriali.

Come funziona una centrale geotermica

Il fluido geotermico è estratto dal serbatoio geotermico insieme all'acqua geotermica da cui viene separato tramite un separatore. L'acqua, una volta separata, viene inviata ai pozzi di reiniezione e reimmessa nel serbatoio geotermico, a circa 1000 – 1500 m di profondità. Il fluido (vapore e gas), che ha una temperatura compresa compresaf ra 180 - 210 °C, arriva alla centrale grazie a vapordotti la cui portata varia tra 100 e 400 t/h che confluiscono in un collettore prima di andare in turbina.

Il fluido viene quindi inviato alla turbina dove si espande cedendo energia; l'espansione consente di trasformare il calore del fluido prima in energia meccanica poi, mediante un alternatore, in energia elettrica che viene immessa in rete per l'utenza con un trasformatore. Centrale geotermica - Come funziona. Islanda: la geotermia è una risorsa preziosa. Di Daniela Asaro Romanoff L’Islanda è un Paese unico nel panorama internazionale, più del 50% della sua energia proviene dalla geotermia rinnovabile.

Islanda: la geotermia è una risorsa preziosa

In Islanda si adopera l’energia geotermica per vari servizi, inclusa la produzione di elettricità, il riscaldamento delle case, delle piscine, ecc.. Più del 90% della popolazione urbana islandese fornisce calore alle case con energia geotermica. Centrali geotermiche in Toscana. Geotermia: frizzante in Europa e dormiente in Italia. Sfruttare al massimo le risorse geotermiche si può.

Geotermia: frizzante in Europa e dormiente in Italia

Una roadmap stima che con il teleriscaldamento geotermico si possa soddisfare un quarto del calore necessario agli europei. L'Italia, pioniere del settore, con fluidi sotterranei a bassa entalpia presenti quasi ovunque, ha perso il suo ruolo anche a causa delle numerose barriere non tecniche. L’Europa vuole veramente fare a meno del gas russo e da quello proveniente da altre parti turbolenti e inaffidabili del mondo? Bene, deve puntare sottoterra, ma non per estrarre il problematico gas di scisto, bensì per sfruttare al massimo le sue risorse geotermiche.

I rischi della geotermia. Gli ambiziosi piani energetici svizzeri scontano una battuta d’arresto in seguito al recente terremoto di magnitudo 3.6 che ha invesito il nord del paese.

I rischi della geotermia

Sono state fermate le trivellazioni a San Gallo. I sismologi svizzeri hanno registarato 400 scosse che sono state messe in relazione con un fallito test di trivellazione. Lo sfruttamento della geotermia comporta certi rischi come spiega il direttore dell’Istituto Geofisico di Zurigo Stefan Wiemer: “ Vediamo che molti eventi sismici siano minimi. Vantaggi e svantaggi dell’energia geotermica. Energia geotermica: vantaggi e come funziona.

Parliamo di energia geotermica, fonte di tipo alternativo e rinnovabile generata per mezzo di fonti di calore geologiche.

Energia geotermica: vantaggi e come funziona

Si tratta del calore naturale della Terra dovuto all‘energia termica rilasciata durante il processo naturale di decadimento nucleare di elementi radioattivi come uranio, torio e potassio, contenuti all’interno del nucleo, del mantello e della crosta, che sono le stratificazioni principali di cui si compone il nostro pianeta. Energia geotermica come funziona Il principio su cui si basa la geotermia è che la temperatura del suolo aumenta man mano che si scende in profondità: in media ogni 100 metri la temperatura delle rocce cresce di +3° C.

L’energia geotermica si forma quindi dalle acque sotteranee che a contatto con rocce ad alte temperature si riscaldano trasformandosi in vapore. L’energia prodotta tramite questo processo è destinata al riscaldamento urbano, le coltivazioni in serra e il termalismo. Pompe di calore geotermiche pro e contro. Analizziamo i pro e contro delle pompe di calore geotermiche. Le pompe di calore geotermiche sono della tipologia acqua-acqua. Sfruttano come sorgente la massa termica del terreno mediante delle sonde (tubi interrati in cui scorre acqua). Le sonde possono essere: