background preloader

Strutture portanti 2C

Facebook Twitter

Strutture edili pesanti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. I sistemi costruttivi o le strutture si ritengono pesanti quando sono tenute in piedi dal proprio peso: un comportamento contraddistinto dalla ‘resistenza per massa’. La sollecitazione prevalente a cui questo tipo di strutture sono sottoposte è la compressione e la resistenza maggiore offerta dai materiali impiegati è appunto a questo tipo di sforzo. Anche il sistema costruttivo tende ad essere coerente con il comportamento strutturale ed utilizza soprattutto il peso delle parti costitutive per dare solidità alla intera costruzione.

L’indubbio successo e l’importanza del peso nella storia dell’architettura delle costruzioni pesanti non sono però di natura tecnologica e strutturale, ma dipendono dal bisogno di protezione da un lato, dal desiderio di dominare il tempo dall’altro. Un involucro edilizio opaco e consistente separa e quindi protegge gli abitanti della casa dal mondo esterno. La pietra[modifica | modifica sorgente] Strutture edili pesanti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. I sistemi costruttivi o le strutture si ritengono pesanti quando sono tenute in piedi dal proprio peso: un comportamento contraddistinto dalla ‘resistenza per massa’.

La sollecitazione prevalente a cui questo tipo di strutture sono sottoposte è la compressione e la resistenza maggiore offerta dai materiali impiegati è appunto a questo tipo di sforzo. Anche il sistema costruttivo tende ad essere coerente con il comportamento strutturale ed utilizza soprattutto il peso delle parti costitutive per dare solidità alla intera costruzione. L’indubbio successo e l’importanza del peso nella storia dell’architettura delle costruzioni pesanti non sono però di natura tecnologica e strutturale, ma dipendono dal bisogno di protezione da un lato, dal desiderio di dominare il tempo dall’altro. Un involucro edilizio opaco e consistente separa e quindi protegge gli abitanti della casa dal mondo esterno. La pietra[modifica | modifica sorgente] Risultati della ricerca di "travi e pilastri"

Trave. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Trave di copertura in legno. Trave da ponte. Ponte a trave. Per trave si intende un elemento strutturale con una dimensione predominante, atto a trasferire una sollecitazione tendenzialmente trasversale al proprio asse geometrico lungo tale asse, dalle sezioni investite dal carico fino ai vincoli, che garantiscono l'equilibrio esterno della trave assicurandola al contesto circostante.

Un sistema meccanico composto da travi vincolate reciprocamente e al suolo è detto "travatura" o "telaio". Descrizione geometrica[modifica | modifica sorgente] Tipologie[modifica | modifica sorgente] Una caratterizzazione fondamentale delle travi è sulla base del loro comportamento statico. Le travi sono caratterizzate infine sulla base del materiale con cui sono costruite (legno, calcestruzzo, acciaio, laterizio). Trave in acciaio[modifica | modifica sorgente] Trave in cemento armato[modifica | modifica sorgente] Modellazione meccanica[modifica | modifica sorgente] Pilastro. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il pilastro è un piedritto, ovvero un elemento architettonico verticale portante, che trasferisce i carichi della sovrastruttura alle strutture sottostanti preposte a riceverlo.

Anticamente il pilastro fu usato come richiamo alle pietre monolitiche che venivano erette nell'architettura primitiva, al contrario della colonna che riproduceva i tronchi d'albero, quindi l'architettura lignea. Teoricamente la colonna è un caso particolare di pilastro a base tonda (circolare, ovale, ellittica...) anche se nella storia dell'architettura l'uso dell'una o dell'altro è sempre stato ben distinto e con risultati molto diversi. Descrizione[modifica | modifica sorgente] La sezione trasversale può essere costante in forma e dimensione, oppure variare in forma e/o dimensione: si parla allora di pilastro rastremato. Funzione[modifica | modifica sorgente] Sollecitazioni[modifica | modifica sorgente] Tecnologia[modifica | modifica sorgente] Pilastro in acciaio. Travi in acciaio prefabbricate - Posa Trave NPS® Travi Prefabbricate, in Acciaio e Travi Reticolari Miste - Tecnostrutture. NewsletterVuoi essere il primo a saperlo?

Iscriviti alla nostra newsletter e sarai sempre aggiornato sulle ultime novità. Seguici su... Sei qui: Home » Tutti i prodotti » Strutture orizzontali Strutture Orizzontali Scopri la gamma completa di Travi NPS® abbinabili a ogni tipo di solaio: travi in acciaio che permettono di ottimizzare i tempi di cantiere, il lavoro delle risorse umane e di ridurre l'impiego di materiali. Richiedi informazioniDesideri avere informazioni su questo prodotto? In caricamento. Strutture.pdf. Cosa sono le strutture portanti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Costruzione di un edificio a struttura portante in acciaio La struttura resistente (o struttura portante o più semplicemente struttura) di un manufatto (sia questo di civile abitazione, ponti e viadotti, edifici industriali, aerei, parti di macchine, etc.) è la parte espressamente destinata ad assorbire i carichi e le azioni esterne cui il manufatto è soggetto durante tutta la sua vita di esercizio.

Definizione generale[modifica | modifica wikitesto] Tipologia delle strutture edili[modifica | modifica wikitesto] Per quanto detto sopra la struttura può essere costituita da singoli elementi strutturali quali pilastri e travi, o dall'assemblaggio di tali elementi strutturali. I telai costituiscono sicuramente, per ragioni storiche e di importanza pratica, la struttura per eccellenza. Negli schemi di telaio più comuni, dotati di regolarità geometrica, si distinguono vari ordini di pilastri e travi. Materiali costituenti[modifica | modifica wikitesto] Travatura reticolare. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ponte ferroviario realizzato con una struttura reticolare La travatura reticolare ha tratto la propria origine dalla necessità di impiegare strutture sempre più leggere per superare luci sempre più grandi. Tenendo conto del meccanismo resistente della struttura reticolare è possibile ridurre il numero delle aste al minimo strettamente necessario e disporle in triangolazioni semplici, con lati e angoli simili per garantire una regolare distribuzione degli sforzi. Esistono numerosissimi esempi di travature reticolari, differenti tra di loro per la geometria della travatura e per il conseguente regime statico che ne risulta. Eccone alcuni: Travatura Warren, nella quale ci sono diagonali tesi e compressi, ma niente montanti; Travatura Warren Travatura Howe, avente montanti tesi e diagonali compresse; Travatura Howe Travatura Pratt (o Monhier), avente montanti compressi e diagonali tese.

Travatura Pratt Travatura Long: Travatura Long Travatura Vierendeel: Sistema a telaio. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Un telaio (anche struttura intelaiata, ossatura portante o struttura a scheletro) è, per molte costruzioni, la struttura portante costituita da travi, pilastri e solai, con il compito di sostenere il peso dell'edificio e dei carichi da esso portati e di scaricarlo a terra. È costituito da un graticcio di elementi orizzontali, le travi, e verticali, i pilastri: solitamente sulle travi gravano i carichi in maniera diretta, le quali si inflettono sotto la loro azione; i carichi sono trasferiti alle estremità e ripartiti tra i pilastri, che hanno il compito di scaricarli sulle fondazioni e di lì al terreno. Molti sono i criteri che permettono di distinguere tipologie di telai: Una costruzione con telaio in legno, più comune negli Stati Uniti a seconda del materiale impiegato: un telaio può essere realizzato con diversi materiali a seconda degli scopi, delle tecnologie a disposizione e della disponibilità di risorse.

Solaio. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Si definiscono solai quelle strutture bidimensionali piane caricate ortogonalmente al proprio piano, con prevalente comportamento resistente monodirezionale. Fanno parte delle più generali "chiusure orizzontali" appartenenti all'apparecchiatura costruttiva all'interno delle quali svolgono il compito di assolvere alla sicurezza statica al fine di ripartire i carichi sulle travi perimetrali della struttura di elevazione dell'edificio. La struttura portante del solaio può essere realizzata in legno, in calcestruzzo armato o in acciaio con la presenza o meno di altri materiali (ad esempio elementi in laterizio o pani di polistirolo), con funzione prevalente di alleggerimento.

Evoluzione tecnologica[modifica | modifica sorgente] Il solaio in legno[modifica | modifica sorgente] I solai misti legno-calcestruzzo[modifica | modifica sorgente] I solai in laterizio[modifica | modifica sorgente] I solai misti in acciaio e laterizio[modifica | modifica sorgente] Pilastri. Travi.