background preloader

L'energia solare 3g

Facebook Twitter

Che cos'è l'energia solare? Sono dei puffi. Puffo donna. Puffo uomo. Energie rinnovabili. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Energie rinnovabili

Con il termine energie rinnovabili si intendono i metodi di produrre energia prodotte da fonti di energia derivanti da risorse naturali che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano almeno alla stessa velocità con cui vengono consumate[1] o non sono "esauribili" nella scala dei tempi di "ere geologiche"; per estensione, il cui utilizzo non pregiudica le stesse risorse naturali per le generazioni future. Sono dunque forme di energia alternative alle tradizionali fonti fossili (che sono invece parte delle energie non rinnovabili) e molte di esse hanno la peculiarità di essere energie pulite ovvero di non immettere nell'atmosfera sostanze inquinanti e/o climalteranti quali ad esempio la CO2.

Esse sono dunque alla base della cosiddetta politica verde. Risorse rinnovabili[modifica | modifica wikitesto] Una risorsa rinnovabile si dice anche "sostenibile", se il tasso di rigenerazione della medesima è uguale o superiore a quello di utilizzo. L'energia solare. Tecnologie. Impianto solare termodinamico. Modulo fotovoltaico. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Modulo fotovoltaico

Due pannelli formati ognuno da 12 moduli fotovoltaici montati su supporti a inseguimento solare. Un modulo fotovoltaico è un dispositivo optoelettronico, composto da celle fotovoltaiche, in grado di convertire l'energia solare incidente in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico, tipicamente impiegato come generatore di corrente in un impianto fotovoltaico. Può essere meccanicamente preassemblato a formare un pannello fotovoltaico, pratica caduta in disuso con il progressivo aumento delle dimensioni dei moduli, che ne hanno di fatto incorporato le finalità. Può essere esteticamente simile al pannello solare termico, ma, pur avendo entrambi l'energia solare (radiazione solare) come fonte di energia primaria, hanno scopi e funzionamento differenti. Storia[modifica | modifica wikitesto] Le principali tappe della tecnologia fotovoltaica:[1] Pannello solare termico. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pannello solare termico

Schema di un pannello solare: 1) Valvola; 2) Serbatoio di accumulo; 3) Condotto di inserimento; 4) Pannello di assorbimento; 5) Condotto di inserimento dell'acqua fredda. Il pannello solare termico (detto anche collettore solare) è un dispositivo atto alla conversione della radiazione solare in energia termica e al suo trasferimento, per esempio, verso un accumulatore termico per un uso successivo, tipicamente sotto forma di acqua calda, riscaldamento e in alcuni casi energia elettrica. Non va confuso con il pannello solare fotovoltaico che serve invece per la produzione di corrente elettrica. Impianto fotovoltaico. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico di circa 5,1 kWp di potenza nominale Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico costituito essenzialmente dall'assemblaggio di più moduli fotovoltaici, i quali sfruttano l'energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico, della necessaria componente elettrica (cavi) ed elettronica (inverter) ed eventualmente di sistemi meccanici-automatici ad inseguimento solare. Classificazione e tipologia[modifica | modifica sorgente] Gli impianti fotovoltaici sono generalmente suddivisi in tre grandi famiglie: Impianti fotovoltaici a isola (stand alone)[modifica | modifica sorgente]

Effetto fotovoltaico. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Effetto fotovoltaico

In fisica dello stato solido l'effetto fotovoltaico è il fenomeno fisico che si realizza quando un elettrone presente nella banda di valenza di un materiale (generalmente semiconduttore) passa alla banda di conduzione a causa dell'assorbimento di un fotone sufficientemente energetico incidente sul materiale. Aspetti teorici[modifica | modifica sorgente] L'utilizzo nelle celle fotovoltaiche[modifica | modifica sorgente] Questo fenomeno viene usualmente utilizzato nella produzione elettrica nelle celle fotovoltaiche. Il meccanismo di funzionamento si basa sull'utilizzo di materiali semiconduttori, il più utilizzato dei quali è attualmente il silicio. Schematizzazione della giunzione p-n in un diodo. Centrale solare. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Centrale solare

Centrale solare a specchi Solucar PS10 Una centrale solare è una centrale elettrica che utilizza l'energia solare per produrre corrente elettrica. Di questo tipo di centrali elettriche esistono due tipologie diverse: le centrali fotovoltaiche e le centrali elettriche termiche. Centrale fotovoltaica[modifica | modifica sorgente] Pannelli fotovoltaici nella Nellis Air Force Base Questo tipo di centrale elettrica utilizza dei moduli fotovoltaici per convertire direttamente la luce solare in energia elettrica tramite l'effetto fotovoltaico, quindi è differente dalla maggior parte delle centrali perché non utilizza il gruppo turbina-alternatore. Può avere un'efficienza compresa tra il 10 e il 15% a seconda delle caratteristiche tecniche dei componenti utilizzati, soprattutto dei moduli. Indipendentemente da questa normativa, alcuni interventi a fondo perduto vengono saltuariamente deliberati dalle istituzioni.

Pannelli solari. Desertec. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Desertec

Logo della Fondazione DESERTEC Mappa della possibile infrastruttura per il rifornimento energetico sostenibile per l'Europa, il Nord-Africa e il Medio Oriente (EU-MENA) (Source: DESERTEC Foundation, www.desertec.org) DESERTEC è un progetto globale di energie rinnovabili basato sulla raccolta di energia sostenibile dai siti in cui le fonti rinnovabili sono, ciascuna per la propria natura, maggiormente disponibili. Tali siti possono essere utilizzati grazie alla trasmissione di corrente attraverso linee elettriche a bassa dispersione HVDC (High Voltage Direct Current: linee ad alta tensione in corrente continua). Il progetto DESERTEC prevede l’utilizzo di tutti i tipi di fonti rinnovabili, ma i deserti mondiali più fortemente assolati giocheranno un ruolo primario.[1] Prendendo in considerazione anche l’utilizzo di terreno e risorse idriche, DESERTEC offre una soluzione integrata alle carenze di cibo ed acqua previste per i prossimi decenni.[2][3][4]