background preloader

ENERGIA GEOTERMICA 3E

Facebook Twitter

Islanda: la geotermia è una risorsa preziosa. Di Daniela Asaro Romanoff L’Islanda è un Paese unico nel panorama internazionale, più del 50% della sua energia proviene dalla geotermia rinnovabile.

Islanda: la geotermia è una risorsa preziosa

In Islanda si adopera l’energia geotermica per vari servizi, inclusa la produzione di elettricità, il riscaldamento delle case, delle piscine, ecc.. Più del 90% della popolazione urbana islandese fornisce calore alle case con energia geotermica. Tutto ciò comporta ovviamente un risparmio notevole. Nel 2006 quasi il 27% dell’energia elettrica proveniva da risorse geotermiche. Attualmente, in Islanda, il 30% dell’elettricità viene prodotta tramite i vapori del sottosuolo e buona parte della popolazione riceve il riscaldamento con acque provenienti da fonti geotermiche. La dorsale medio-atlantica segue la frattura della crosta terrestre, attraverso la frattura fuoriesce il magma, proveniente dagli strati più profondi del pianeta. L’Islanda è composta da materiale vulcanico. Le risorse geotermiche sono utilissime per riscaldare le serre. New Ice Age » La geotermia in California il problema acqua. Una delle forme più interessanti di energia verde rinnovabile è quella geotermica che sfrutta il calore naturale all’interno della Terra per fornire calore ed elettricità.

New Ice Age » La geotermia in California il problema acqua.

Purtroppo, l´energia geotermica è praticabile solo in aree limitate in tutto il mondo, a causa dello spessore della crosta terrestre e del tipo strati. Uno di questi luoghi fortunati è il sud-ovest americano, la parte orientale della California e gli stati del Nevada, Arizona, New Mexico e Colorado. Giá sedici impianti geotermici sono presenti in California nella Imperial Valley e sono tra i primi segni di quello che la California spera diventere con un boom delle energie rinnovabili. Ma senza acqua questi impianti non possono generare energia e la loro acqua viene da lontano dal fiume Colorado.

Risorse geotermali nelle valli di Napa e Sonoma in california Ci sono 24 paesi in tutto il mondo che producono 10.000 MW cioé abbastanza energia elettrica affidabile per soddisfare le esigenze di 60 milioni di persone. I Geysers della California. Geotermia in Italia. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Geotermia in Italia

Le caratteristiche torri di raffreddamento del vapore a Larderello e le condotte che trasportano il vapore (1961) La Geotermia in Italia ha una lunga storia di sfruttamento del calore naturale terrestre, a causa dell'elevato gradiente geotermico, che caratterizza parte della penisola, in diversi luoghi la presenza di sorgenti naturali ad acqua calda è stata ed è sfruttata dall'uomo e diverse province della penisola sono potenzialmente sfruttabili in maggior misura rispetto al loro attuale utilizzo[1]. L'area di Larderello, in Toscana vicino Pisa, è la regione dove è avvenuta la più antica utilizzazione al mondo, da parte dell'uomo dell'energia geotermica che ha sfruttato le sorgenti naturali almeno dal tempo degli etruschi. Larderello (wikipedia) Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Larderello (wikipedia)

Larderello è una frazione del comune di Pomarance, in provincia di Pisa, sulle Colline Metallifere a 390 metri di altitudine. Il paese conta 850 abitanti ed è in parte proprietà dell'ENEL. Larderello produce il 10% dell'energia geotermica mondiale, con un ammontare di 4800 GWh annui, dando energia ad un milione di case italiane[2].

Il Guinness dei primati 1988 riportava: Territorio[modifica | modifica wikitesto] 1868:Panorama dell'area di Larderello, con i soffioni boraciferi Si trova al centro della cosiddetta "Valle del diavolo", così chiamata a causa del suo paesaggio caratterizzato dalla presenza di soffioni boraciferi con le caratteristiche colonne di vapori bianchi (già noti all'epoca di Dante Alighieri e a lui ispiratrici dei paesaggi de "l'Inferno"). Presso la località di Larderello, è ubicata la stazione meteorologica di Pomarance Larderello. I soffioni boraciferi e la geotermia. Centrale Geotermica. Una centrale geotermica. Schema di funzionamento.

Geotermia. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Geotermia

Le condutture che convogliano i vapori, proveniente dai pozzi geotermali, nella valle del Diavolo a Larderello Per geotermia si intende la disciplina delle scienze della Terra che studia l'insieme dei fenomeni naturali coinvolti nella produzione e nel trasferimento di calore proveniente dall'interno della Terra. In senso lato il concetto può essere esteso anche nello studio degli altri pianeti. I suoi principi sono sfruttati a livello tecnologico nella produzione di energia elettrica e nella cogenerazione attraverso le centrali geotermiche a partire dall'energia geotermica associata. Descrizione[modifica | modifica wikitesto] La geotermia sfrutta il calore della Terra come fonte di energia naturale. La prima utilizzazione dell'energia geotermica per produrre energia elettrica avvenne il 4 luglio 1904 in Italia per merito del principe Piero Ginori Conti che sperimentò il primo generatore geotermico a Larderello in Toscana [2] .

La geotermia sfrutta il calore della Terra come fonte di energia naturale.

L'energia geotermica costituisce oggi meno dell'1% della produzione mondiale di energia [3] . Tuttavia, uno studio condotto dal Massachusetts Institute of Technology afferma che la potenziale energia geotermica contenuta sul nostro pianeta si aggira attorno ai 12,6 x 10^24 MJ e che con le attuali tecnologie sarebbe possibile utilizzarne "solo" 2000 ZJ. Tuttavia, poiché il consumo mondiale di energia ammonta a un totale di 0,5 ZJ all'anno, con il solo geotermico, secondo lo studio del MIT, si potrebbe soddisfare il fabbisogno energico planetario con sola energia pulita per i prossimi 4000 anni rendendo quindi inutile qualsiasi altra fonte non rinnovabile attualmente utilizzata. [4] Principio Vantaggi e svantaggi.

Cos'è l'energia geotermica (la soluzione è sotto i nostri piedi)