background preloader

Rifiuti-1G

Facebook Twitter

VERITAS. Veneziana. Energia. 62.616 tonnellate consegnate a enel. Nel corso del 2013 Veritas ha consegnato ad Enel 62.616,51 tonnellate di cdr, il combustibile derivato dai rifiuti prodotto all’interno del Polo di Fusina e utilizzato per produrre energia elettrica, insieme al carbone, nella centrale termoelettrica Palladio di Porto Marghera.

62.616 tonnellate consegnate a enel

La quantità di cdr ceduta ad Enel è molto vicina all’obiettivo massimo previsto dalle attuali autorizzazioni (70.000tonnellate/anno ) e rappresenta il record degli ultimi anni. A partire dal 2010, infatti, il conferimento è in costante aumento: 46.000 tonnellate nel 2010, 56.000 nel 2011, 58.000 nel 2012, 62.616 del 2013. Risorse. Idriche. Servizi. Ambientali. Veritas = territorio. Servizio idrico integrato Venezia - Veritas. Raccolta differenziata Venezia - Igiene ambientale e raccolta - Veritas. Veritas gestisce la raccolta dei rifiuti urbani per i comuni di Venezia, Cavallino-Treporti, Meolo, Marcon e Quarto d’Altino.

Raccolta differenziata Venezia - Igiene ambientale e raccolta - Veritas

La raccolta avviene secondo due modalità: Cassonetti/contenitori stradali differenziati (Terraferma veneziana, Lido, Pellestrina e Comune di Meolo): la società mette a disposizione dei cittadini appositi contenitori per la raccolta di carta e cartone, vetro plastica e lattine (vpl), frazione organica (tranne che a Pellestrina), indumenti usati, farmaci scaduti e pile (presso i rivenditori), verde e ramaglie e rifiuto urbano residuo. È previsto, inoltre, il servizio di raccolta separata di cartucce esauste di stampanti e toner (presso produttori, rivenditori, aziende, studi professionali e scuole) e il ritiro su prenotazione di oggetti voluminosi a domicilio (gratis fino a un metro cubo). Per quanto riguarda la raccolta differenziata, la situazione migliora di anno in anno (in molti Comuni la percentuale supera il 65%, con punte dell'80%). C.D.R. Rifiuti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rifiuti

Rifiuti dentro a un cassonetto utilizzato sino a pochi anni fa I rifiuti sono materiali di scarto o avanzo di svariate attività umane. Gli esempi tipici includono i rifiuti solidi urbani, le acque reflue (contenenti rifiuti corporei), il deflusso superficiale della pioggia in idrologia e in particolare nei sistemi di drenaggio urbano, i rifiuti radioattivi e altri. In biologia sono detti rifiuti i prodotti del catabolismo che vengono escreti o che in ogni caso non prendono più parte al metabolismo.[1] Definizione normativa[modifica | modifica sorgente] Italia[modifica | modifica sorgente] Ruspa in azione in una discarica di tipo tradizionale L'atto di "disfarsi" va inteso indipendentemente dal fatto che il bene possa potenzialmente essere oggetto di riutilizzo, diretto o previo intervento manipolativo.

Unione europea[modifica | modifica sorgente] Classificazione[modifica | modifica sorgente] CSS e CSS-combustibile. Combustibile solido secondario. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Combustibile solido secondario

La UNI 9903‐1 definisce il CDR (combustibile derivato da rifiuti) di qualità normale e quello di qualità elevata CDR-Q. Entrambi sono particolari CSS che in accordo alla UNI EN 15359 assumono una classe di CSS in base ai quantitativi di cloro e mercurio ed in funzione del PCI (potere calorifico inferiore) L'attuale scenario del CSS, essendo nuovo ed essendoci questa sovrapposizione tra CDR e CDR-Q come sottocategorie, ha generato nell'attuale scenario iniziale una confusione poco utile al dibattito sull'utilizzo delle categorie adibite a combustibile. Può derivare dal trattamento di frazioni omogenee e opportunamente selezionate di rifiuti urbani, rifiuti industriali, rifiuti commerciali, rifiuti da costruzione e demolizione, fanghi da depurazione delle acque reflue civili e industriali non pericolosi, ecc.[1]

Energia definizione. Pannelli solari fotovoltaici. Energia dai rifiuti. Come ottenere energia rinnovabile. 1. accettazione e stoccaggio rifiuti organici. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1. accettazione e stoccaggio rifiuti organici

Contenitori della raccolta differenziata Singapore Contenitori per la raccolta differenziata in Italia La raccolta differenziata, nell'ambito della suddivisione dei rifiuti, indica un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione o differenziazione in base al tipo da parte dei cittadini diversificandola dunque dalla raccolta totalmente indifferenziata, prevalente sino a pochi anni fa. 2. Triturazione e preparazione dei materiali. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

2. Triturazione e preparazione dei materiali

3. Digestione anaerobica e produzione di biogas. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

3. Digestione anaerobica e produzione di biogas

Digestori anaerobici UASB a doppio stadio adattati per il trattamento dei rifiuti e delle acque reflue. Per digestione anaerobica si intende la degradazione della sostanza organica da parte di microrganismi in condizioni di anaerobiosi. Si tratta di un processo alternativo al compostaggio, che è al contrario strettamente aerobico. Il processo[modifica | modifica sorgente] 4. Produzione di elettricità. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

4. Produzione di elettricità

La produzione di energia elettrica rappresenta la prima fase del processo che conduce dalla produzione stessa fino all'utilizzo finale di energia elettrica, passando per le fasi di trasmissione di energia elettrica e distribuzione di energia elettrica. Tipicamente la produzione avviene per conversione di energia sempre a partire da una fonte primaria di energia attraverso le centrali elettriche e regolata dal dispacciamento (produzione centralizzata) oppure attraverso sistemi di autoproduzione attestati sulla rete elettrica di distribuzione (produzione distribuita). 5. stabilizzazione aerobica. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

5. stabilizzazione aerobica

Un digestore anaerobico. La digestione o stabilizzazione biologica dei fanghi è un processo biologico che sfrutta l'azione di adatti microrganismi per la mineralizzazione dei fanghi, cioè per la trasformazione, in prodotti più semplici e stabili (non putrescibili), del materiale organico contenuto nei fanghi; materiale costituito, generalmente, da sostanze che si degradano con difficoltà (cellulosa, grassi, ecc.). 6. raffinazione dei materiali. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

6. raffinazione dei materiali

Il compostaggio, o biostabilizzazione, tecnicamente è un processo biologico aerobico e controllato dall'uomo che porta alla produzione di una miscela di sostanze umificate (il compost) a partire da residui vegetali sia verdi che legnosi o anche animali mediante l'azione di batteri e funghi. Realizzazione del compostaggio[modifica | modifica sorgente] Per avere un buon compost, bisogna ricordarsi che sono gli organismi decompositori del suolo a produrlo. Essi, per vivere, hanno bisogno di tre parametri: nutrienti equilibrati composti da un misto di materie carboniose (brune-dure-secche) e di materie azotate (verdi-molli-umide)umidità che proviene dalle materie azotate (umide) ed eventualmente dall'acqua piovana o apportata manualmentearia che si infiltra attraverso la porosità prodotta dalla presenza delle sostanze carboniose strutturanti (dure)

7. stoccaggio e utilizzo del compost. 8. trattamento acqua e aria l'esempio di fusina.